menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladra sbadata: ruba un profumo in un negozio ma nella fuga lascia la sua carta d'identità

Una donna ha fatto scattare i sensori antitaccheggio al negozio "Tigotà" di via Carducci a Mestre. E' riuscita a eludere i controlli, ma ha anche lasciato la sua "firma" inequivocabile

Riesce a scappare con il profumo che aveva appena rubato, ma nel trambusto lascia cadere a terra la carta d'identità. Il colpo è finito nel peggiore dei modi per una donna che in questo modo ha lasciato la sua inequivocabile firma su un taccheggio perpetrato verso le 14 di martedì in via Carducci a Mestre. A un certo punto, all'interno del punto vendita mestrino "Tigotà", una signora ha iniziato ad aggirarsi in maniera sospetta tra gli scaffali.

Si tratterebbe di una vecchia conoscenza dei commessi, non nuova a episodi simili. La malintenzionata aveva superato la linea delle casse facendo scattare i sensori dell'antitaccheggio (e quindi l'allarme), ma era riuscita a evitare il successivo controllo della sua borsetta. Era uscita all'esterno ed era riuscita a far perdere le proprie tracce in pochi istanti. Fin qui tutto bene per la ladruncola, non fosse che subito dopo ha lasciato a terra la propria carta d'identità, venendo riconosciuta dalle commesse. Il titolare del negozio è stato quindi informato della facoltà di sporgere denuncia nei confronti della fuggitiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento