menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffano anziana, la signora delle pulizie le "placca" e le fa fuggire

Due false assistenti sociali martedì sono entrate in un appartamento di via Spalti di una 87enne. Sorprese mentre rovistavano in camera da letto

Si mettono a truffare gli anziani perché pensano che così si facciano soldi rischiando molto poco. Ori e contanti con minimo sforzo. Stavolta, però, due lestofanti che si presentavano come assistenti sociali del Comune hanno visto il loro piano andare all'aria per merito della signora delle pulizie che lavora per una 87enne residente in via Spalti a Mestre.

La coppia di delinquenti non aveva messo nel conto la sua presenza. Pensavano di entrare nell'appartamento della vittima di turno martedì scorso, ingannarla e derubarla. Tutto in pochi minuti. Tutto liscio come l'olio. Non è stato così. Le due donne, distinte, ben vestite, hanno suonato il campanello e hanno mostrato dei falsi tesserini del Comune. Semplice entrare nell'abitazione, altrettanto semplice iniziare a parlare con l'anziana con la scusa di chiederle se avesse bisogno di qualcosa. Affabili, sorriso sulle labbra. Poi una delle due chiede di andare in bagno. La solita scusa. Invece si dirige, come riporta il Gazzettino, dritta in camera da letto.

Apre cassetti e armadi in cerca di soldi e gioielli. A quel punto l'imprevisto. La donna delle pulizie si accorge del tranello e si fionda sulla ladra. Ne nasce un parapiglia. Le due donne, per paura di essere arrestate in flagrante scappano in fretta e furia. La loro foga fa commettere loro un errore potenzialmente fatale: lasciano nell'appartamento una borsa con all'interno i tesserini falsi e alcuni documenti. Ora in possesso della polizia. La coppia sale quindi su una Peugeot con al volante un uomo che le aspettava a due passi dal palazzo e si dileguano. L'ultima "tappa" del tentato colpo è stato visto dal passante che materialmente ha chiamato il 113. Visto il comportamento di quelle due donne ha pensato che ci fosse puzza di bruciato. Non sbagliava.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ulss 3, la metà degli over 50 ha già aderito alla vaccinazione

  • Meteo

    Piogge in arrivo nel Veneziano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento