Mestre Carpenedo / Via Lavaredo

Torna a casa a pranzo, scopre ladri: sequestrato in camera da letto

Due delinquenti venerdì in azione in un appartamento di via Lavaredo a Carpenedo. Proprietario viene recluso e minacciato con un cacciavite

Torna a casa per pranzo e si ritrova scaraventato in camera da letto non prima di essere minacciato con un cacciavite. Disavventura venerdì per il proprietario di un appartamento di via Lavaredo a Carpenedo. L'uomo ha inserito la chiave nella serratura e ha aperto la porta. Sulle prime, come riporta il Gazzettino, non si sarebbe accorto di nulla.

Mentre si stava togliendo il cappotto, però, è stato aggredito alle spalle da uno sconosciuto con il berretto calato sulla testa. L'intruso biascica qualche parola tradendo un possibile accento dell'Est mentre strattona e trascina a forza il malcapitato in camera da letto. Recluso. La coppia di ladri (un secondo delinquente sarebbe stato visto dal padrone di casa dalla finestra della camera scavalcare un'altra finestra e fuggire via) ha continuato la propria incursione, consapevole che non c'era tempo da perdere.

Per la fretta se la danno a gambe lasciando a terra tutti gli attrezzi del mestiere: due piedi di porco, due cacciaviti, uno scalpello e un flessibile, utilizzato in genere per aprire le cassaforti. I delinquenti sono quindi fuggiti. Una vicina avrebbe visto più o meno alla stessa ora un uomo camminare portando una persona a piedi nudi a spalla. Possibile quindi che uno dei topi d'appartamento nella concitazione del momento si sia ferito in maniera seria. Sul posto agenti delle volanti, del commissariato di Mestre, della Scientifica e della squadra mobile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a casa a pranzo, scopre ladri: sequestrato in camera da letto

VeneziaToday è in caricamento