menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I residenti reagiscono, trio di ladri arrestato in centro a Mestre

L'intervento alle 19.30 di sabato in via Podgora, angolo via Piave. Un fuggitivo è stato bloccato da un inquilino, gli altri dai poliziotti

Uno dei residenti riesce a bloccare il fuggitivo del trio. Gli altri due invece vengono arrestati dalle volanti della polizia. Stavolta per i delinquenti, tutti di nazionalità colombiana, di fronte alla reazione dei condòmini e all'arrivo in pochi minuti delle forze dell'ordine non c'è stato nulla da fare. La loro incursione nel tardo pomeriggio di sabato in un palazzo di via Podgora all'angolo con via Piave a Mestre si è conclusa come mai avrebbero voluto: con le manette.

Fatto sta che la coppia di sodali, che si trovava dentro un appartamento dei piani alti del condominio lasciato incustodito perché i proprietari erano in vacanza, avrebbe cercato una via di fuga dalle finestre verso un cortile interno. Nascondendosi in un terrazzino e mettendosi così in trappola da soli. Come sottolineato da un giovane dirimpettaio in costante contatto con la polizia, non avevano più alcuna via di fuga. Sono stati i vicini a insospettirsi, sapendo che l'abitazione era vuota. Hanno sentito un forte rumore e hanno capito che qualcuno stava scassinando la porta d'ingresso. I poliziotti sono quindi saliti attraverso il cornicione e hanno raggiunto la terrazza al quarto piano del palazzo, rischiando di cadere nel vuoto se uno dei due malviventi avesse avuto una reazione inconsulta. Tutto invece è filato liscio: i malviventi sono stati ammanettati e poi trasportati a terra grazie all'autoscala dei vigili del fuoco. Non c'era altro modo infatti. 

Il terzo complice, invece, saltando da una terrazza all’altra dei vari palazzi del vicinato, era riuscito a raggiungere la tromba delle scale di un altro condominio, venendo fermato dai condomini, i quali, opponendosi alla sua fuga, hanno consentito a un’altra pattuglia di raggiungerlo e trarlo in arresto. Dopo l'intervento i poliziotti hanno portato i delinquenti in questura, dove sono stati identificati e formalmente arrestati in flagrante per furto in abitazione.

Con loro, infatti, avevano dei preziosi in oro che potrebbero essere stati rubati nello stesso appartamento in cui si trovavano oppure durante una razzia precedente. Di certo, però, la soddisfazione dei residenti di aver evitato l'ennesima visita indesiderata in zona è stata grande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento