MestreToday

Preso il ladro seriale delle macchinette: decine di furti in poche settimane

E' un ragazzo di 22 anni. La polizia lo ha bloccato nella notte agli uffici dell'Arpav

La polizia lo teneva d’occhio da settimane. E già alcuni giorni fa lo aveva denunciato. Questa notte K.M., italiano, 22 anni, è stato arrestato. È lui il «ladro seriale delle macchinette», responsabile di una sessantina di furti ai danni di distributori automatici commessi da gennaio ad oggi.

Gli agenti della squadra volanti lo hanno notato in via Giustizia e lo hanno seguito fino agli uffici Arpav, per poi vederlo entrare in azione: appoggiata la sua bicicletta, il giovane ha scavalcato la recinzione, forzato la porta, e si è introdotto nella struttura. Anche questa volta il ragazzo ha portato via gli incassi delle macchinette, incontrando però all’uscita gli agenti, che lo hanno subito bloccato e perquisito: forbici, guanti e monete di vario taglio sono stati trovati nelle tasche del giovane, arrestato per il reato di furto aggravato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.       

Questa mattina l’arresto è stato convalidato, e M.K. rimarrà ai domiciliari, in attesa della prossima udienza di marzo. Era stato lui, un paio di settimane fa, a entrare due volte nell’arco di pochi giorni all’Auto Carrozzeria Moderna di via Giustizia, provocando seri danni. Il questore di Venezia Maurizio Masciopinto era anche andato in visita alla concessionaria. Tra gli altri colpi messi a segno dal giovane, uffici pubblici, attività commerciali e istituti scolastici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento