rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Mestre Mestre Centro

Mestre, ladruncolo scoperto e bloccato dal padrone di casa mentre scavalca il cancello

Intervento repentino del proprietario, che è riuscito a trattenere l'intruso nel cortile dell'abitazione fino all'arrivo della polizia. Per lui una denuncia per violazione di domicilio

Momenti concitati intorno alla mezzanotte, tra domenica e lunedì, all'esterno di un'abitazione di Mestre. Il tutto è successo quando i residenti, una coppia di cinquantenni, sono rincasati al termine di una serata con amici. I coniugi abitano in una costruzione singola, recintata, con giardino. Pochi minuti dopo il rientro hanno sentito suonare il campanello di casa e la donna, convinta che fosse il figlio, ha guardato fuori dalla porta finestra. Davanti, invece, si è trovata uno sconosciuto: un giovane incappucciato, vestito di scuro, alto circa un metro e settanta.

Inseguimento nel cortile

La signora si è messa a urlare e l’intruso ha cercato di darsi alla fuga. In pochi istanti, però, attirato dalla confusione, il marito ha raggiunto la donna. Ha capito cos'era successo e si è precipitato in cortile, alla ricerca del malvivente, trovandolo nascosto dietro un gazebo. L’estraneo è quindi schizzato fuori dal nascondiglio, fuggendo verso il recinto perimetrale: prontamente il padrone di casa lo ha rincorso e bloccato proprio mentre l'altro era a cavalcioni della recinzione.

Denunciato dalla polizia

La moglie, nel frattempo, aveva chiamato la polizia. Gli uomini delle volanti, giunti sul posto, hanno trovato il ragazzo ancora sul cancello, trattenuto dal padrone di casa. A quel punto l’intruso è stato preso in consegna dai poliziotti: identificato per C.M., moldavo di trent’anni, è stato denunciato per il reato di violazione di domicilio, non essendo riuscito a rubare nulla.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre, ladruncolo scoperto e bloccato dal padrone di casa mentre scavalca il cancello

VeneziaToday è in caricamento