Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Mestre Mestre Centro / Via Torino

Cantiere Vega-Via Torino, possibili disagi: dal 14 dicembre si lavora anche dopo le 17

Fino al 23 del mese il restringimento davanti al Vega sarà h24. Sono in corso i lavori ai sottoservizi e alle fondazioni del nuovo cavalcavia

Dalla mezzanotte di lunedì 14 e fino a mercoledì 23 dicembre 2020 il cantiere sulla SR11, davanti al Vega di Mestre, sarà attivo 24 ore su 24. Veneto Strade ha informato che è stato deciso di aumentare il ritmo dei lavori in questo periodo per evitare maggiori disagi nel mese di gennaio. Rispetto all’inizio dell’apertura del cantiere cambia l’orario: finora il restringimento era previsto solo fino alle 17, adesso c'è la necessità dell’impresa di prolungare le ore. In quel punto, quindi, ci sarà per tutto il giorno una corsia di scorrimento per ciascun senso di marcia.

L'area di cantiere resta regolamentata da una serie di prescrizioni: abbassamento del limite di velocità a 40 chilometri orari, divieto di sorpasso e visibilità notturna del cantiere tramite apposita segnaletica a luci intermittenti. Per far fronte a eventuali rallentamenti del traffico è esposta lungo il percorso un'apposita segnaletica con indicazioni di viabilità alternativa.

Le strade alternative

Il consiglio è di seguire le deviazioni su via Forte Marghera e viale Vespucci per raggiungere il centro di Mestre e di Marghera e la strada regionale 14, direzione Terraglio, per i veicoli diretti in tangenziale e autostrada. I flussi saranno monitorati attentamente per ridurre il rischio di incolonnamenti.

Il progetto

L'apertura dei cantieri che interesseranno l'area compresa tra il Vega, via Torino, Forte Marghera e San Giuliano, cui si accompagnerà anche l'allargamento della stazione ferroviaria di Porto Marghera, rientra nel più ampio intervento di realizzazione di nuova viabilità che garantirà un accesso più agevole e fluido alla macroisola Prima Zona Industriale di Porto Marghera, rivoluzionando il traffico che insiste su un'estesa porzione della città. L'intervento, per il quale sono stati stanziati 16 milioni e 950mila euro, prevede: la demolizione di entrambe le rampe esistenti da e per via Torino; il transito dei veicoli sulla Strada regionale 11 a 2+2 corsie in viadotto al di sopra della nuova rotatoria di collegamento alla zona industriale di Porto Marghera; la realizzazione di una seconda rotatoria sopraelevata e la creazione di una rampa di discesa per il collegamento diretto per Venezia; la realizzazione di una rampa a doppio senso di marcia per il collegamento tra le due rotatorie; la realizzazione di una rampa a senso unico a raso per il collegamento Venezia-rotatoria a raso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere Vega-Via Torino, possibili disagi: dal 14 dicembre si lavora anche dopo le 17

VeneziaToday è in caricamento