menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori in corso all'Angelo, arriva il nuovo pronto soccorso e il Cup

Postazioni più comode e riservate, all'insegna della "politica dell'accoglienza" saranno disponibili entro fine luglio all'ospedale di Mestre

Primo rilevante ripensamento strutturale dell’Angelo da quando l’ospedale è divenuto operativo nel maggio del 2008. Sono partiti in questi giorni i lavori di ristrutturazione del Cup, il centro unico di prenotazione al piano terra, e del pronto soccorso.

I COMMENTI - “Stiamo traducendo in realtà all’ospedale di Mestre alcuni punti qualificanti della ‘politica dell’accoglienza’ che abbiamo annunciato all’inizio dell’anno e la cui realizzazione è in corso anche a Venezia – spiega il direttore generale dell’Ulss 12 Giuseppe Dal Ben – Stiamo creando un Cup e un pronto soccorso più confortevoli nei quali l’approccio al servizio ospedaliero è più amichevole. Le persone che si rivolgono all’Ulss devono sentirsi davvero accolte ed assistite, consapevoli che l’operatore medico o amministrativo che incontreranno si prenderà cura di loro con rispetto e professionalità, sia in termini di terapia che di orientamento ed informazione”.

NUOVE POSTAZIONI - Aboliti gli sportelli blindati, il nuovo Cup di Mestre consiste in 12 postazioni a salottino disposte a semicerchio. Gli utenti potranno prenotare, o pagare, le prestazioni sia a ticket che in libera professione, stando comodamente seduti e con la possibilità di parlare con l’operatore nella massima riservatezza. Le persone che aspettano il proprio turno, avranno a disposizione una cinquantina di sedie nell’ampia, nuova sala d’attesa. In media ogni giorno le persone che si rivolgono al servizio del Cup sono circa 350, tra quelle che prenotano e quelle che pagano. L’intera area Cup sarà protetta da una vetrata trasparente e sarà climatizzata. I lavori saranno conclusi entro la fine di luglio. L’Urp, l’ufficio relazioni con il pubblico, che provvisoriamente è stato trasferito al primo piano, verrà sistemato stabilmente vicino al punto informativo dell’ospedale, all’ingresso dell’Angelo.

PRONTO SOCCORSO - Al via anche i lavori per la rivisitazione del pronto soccorso. La prima parte dell’opera è già conclusa, con la realizzazione della sala triage con postazione a salottino e chiusa da una vetrata. Accanto è stata creata un’area d’attesa con posti a sedere e il distributore dei numeri per stabilire la priorità nell’accesso. Adesso verrà avviata la fase 2 con l’ampliamento delle sale attesa. Verrà inglobata una parte dell’area esterna attualmente scoperta, per creare un ambiente più arioso dove l’attesa sarà più confortevole. Verrà anche creata una postazione per il “facilitatore” – servizio che è già attivo - che accoglie le persone, fornisce informazioni e rende più agevoli le comunicazioni tra gli utenti in attesa e l’area sanitaria interna del pronto soccorso dove medici ed infermieri sono al lavoro. In media al pronto soccorso di Mestre affluiscono ogni giorno 220 persone, con punte di 270, per un totale di circa 80 mila accessi l’anno. Il 56% degli accessi è costituito da codici bianchi, il 21% da codici verdi, il 20% da codici gialli e il rimanente da codici rossi. Complessivamente le prestazioni fornite sono 516 mila.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento