rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Mestre Mestre Centro / Via Forte Marghera, 30

Al via i lavori per il nuovo parcheggio di Forte Marghera

Il progetto permetterà di mettere in sicurezza più di 140 posti auto e creare percorsi sicuri per bici e pedoni

Sono iniziati in questi giorni, e termineranno entro la fine del 2022, i lavori per la messa in sicurezza di quasi 140 posti auto nel parcheggio esterno di Forte Marghera. L'intervento, del valore di circa 1 milione di euro, porterà a oltre 200 i posti disponibili, contando quelli già risistemati lo scorso anno in prossimità del ponte di ingresso al Forte.

Il progetto prevede l'utilizzo di tecniche di ingegneria naturalistica e la piantumazione di 50 alberature ad alto fusto, oltra a un centinaio di piante palustri. La realizzazione del parcheggio intermodale ha come primo obiettivo quello di mantenere il più possibile la percezione storica e naturalistica del luogo, e contemporaneamente migliorare la fruizione del Forte da parte dei suoi visitatori. Il suo utilizzo sarà destinato prevalentemente agli utenti del Forte e a quelli del vicino campo di atletica San Giuliano, mentre il piccolo parcheggio di sassi vicino al ponte di ingresso sarà riservato agli operatori.

Considerato l’elevato pregio del sito, con tutte le connotazioni storiche e di ingegneria bellica sottese, il progetto è stato sviluppato e integrato in ogni suo passaggio in stretta condivisione con la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio (Bbaa), così come la fase esecutiva, con sopralluoghi congiunti per valutare materiali e lavorazioni previste nell’ottica di preservare le caratteristiche naturalistiche e gli interessi culturali correlati all'intero complesso.

«Era necessario e doveroso, per la sicurezza delle persone e per il rispetto storico e ambientale di questo luogo, - ha commentato il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro - intervenire per eliminare i numerosi elementi di rischio e degrado che erano presenti e così, dalla prossima primavera, quando andremo a visitare il Forte, lo potremo fare in modo sostenibile e sicuro potendo contare anche su un parcheggio decisamente all’avanguardia».

I dettagli del progetto

Nello specifico, il progetto prevede la diversificazione dei percorsi, garantendo livelli di sicurezza adeguata. Ci saranno un percorso per bici e pedoni, regolato da semaforo a chiamata, una rotatoria compatta per ingressi e uscite delle auto e  due fermate bus con pensilina e percorsi pedonali sicuri. Saranno allo stesso tempo realizzati 250 metri di nuova pista ciclopedonale lungo via Forte Marghera (tra il semaforo a chiamata e il campo di atletica), realizzata con pavimentazione ecologica separata dalla carreggiata stradale.

Saranno quindi posizionati lampioni più discreti, uguali a quelli installati all'interno del Forte, realizzati 134 stalli auto con pavimentazione in conglomerato ecologico e sistemate 54 postazioni con superficie prato, mediante rinverdimento del mando erboso con soluzioni tecnologiche in grado di evitare che i veicoli possano rovinarne aspetto e solidità. È prevista anche l'introduzione di 480 metri quadrati di scoline, con piante palustri come sistema di captazione, smaltimento e filtrazione delle acque meteoriche, in modo da evitare la formazione di zone di ristagno d'acqua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i lavori per il nuovo parcheggio di Forte Marghera

VeneziaToday è in caricamento