rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Mestre Mestre Centro / Via Alessandro Poerio

Lavori in via Poerio, il Movimento Consumatori sta con Maggioni

Il presidente Miozzi ha elogiato il lavoro dell'assessore, denunciando però la grave mancanza di iniziative da parte del settore del commercio

Anche il presidente del Movimento Consumatori, Lorenzo Miozzi, ha seguito martedì mattina la presentazione del rendering che ha fatto il punto sull’andamento del cronoprogramma dei lavori in via Poerio, e ha deciso di commentare così lo stato dei lavori.

IL CRONOPROGRAMMA DEI LAVORI IN VIA POERIO

LE DICHIARAZIONI - “L’assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Maggioni – scrive Miozzi in una nota - sta lavorando bene e gli faccio i miei complimenti per come ha seguito questo progetto. La grande attenzione per dare un volto nuovo, anzi antico, a via Poerio e al centro di Mestre e confermare delle date certe come la conclusione della prima parte del primo lotto dei lavori entro Natale, sono un risultato molto importante per la città che cambia, per quella del domani che tutti vogliamo presto vedere e vivere e che aspettiamo da tempo”

NUOVA VIA POERIO: ENTRO NATALE FINITI I PRIMI LAVORI

LE CRITICHE - Miozzi, però, ritiene che ci sia anche chi non sta facendo abbastanza per garantire un percorso di rilancio del cuore della città. “Se il centro e via Poerio cambiano resta un problema pesante: quello dell’accessibilità in centro. Sono, inoltre, totalmente assenti delle politiche del commercio adeguate. L’assessore competente Carla Rey pare non porre attenzione a questo tema – continua Miozzi - Manca, poi, a mio avviso una linea comune per mettere in rete commercio e cultura. Le polemiche a cui ho assistito, da parte di alcuni commercianti che non condividono l’installazione delle panchine nella nuova via Poerio perché temono diventino punto di ritrovo per sbandati e barboni a scapito delle loro attività, sono indice di un modo di pensare poco costruttivo. Perché, invece, non partono proprio da loro delle proposte di livello più elevato rispetto alle politiche del commercio in centro città? Mestre ha bisogno di offerta culturale, commerciale e di idee nuove non di polemiche stantie e fini a se stesse”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori in via Poerio, il Movimento Consumatori sta con Maggioni

VeneziaToday è in caricamento