Venerdì, 18 Giugno 2021
Mestre Mestre Centro / Via Torino

Portalettere accoltella un collega a Mestre. In arresto per tentato omicidio

È successo stamattina nel centro di smistamento della sede delle poste di via Torino. Ferite non gravi per la vittima, che è stata subito soccorsa da altri colleghi. La polizia ha arrestato l'aggressore

Una banale lite sul posto di lavoro si è trasformata in un'aggressione violenta: verso le 9.30 di stamattina il mestrino A.P., 62enne di professione portalettere, si è scagliato contro un collega all'interno dell'area smistamento della sede delle poste di Mestre, in via Torino, e lo ha colpito con una serie di coltellate. La vittima (V.L., 37 anni, anche lui mestrino), è stata soccorsa dai presenti e poi dal 118. Fortunatamente, nonostante l'iniziale preoccupazione, pare che l'uomo non sia in gravi condizioni: i tagli non sarebbero profondi e potrebbe essere dimesso dall'ospedale già in queste ore.

Quattro fendenti

È probabile che il diverbio sia nato per futili motivi, forse da una discussione tra il portalettere e il più giovane, che ha mansioni di preparazione e smistamento della corrispondenza. Pare, comunque, che  già in passato il 62enne avesse mostrato comportamenti astiosi e segni di nervosismo. Improvvisamente i toni si sono alzati e c'è stata l'aggressione: il portalettere ha estratto un oggetto tagliente, probabilmente un coltello, e si è avventato sull'altro colpendolo con quattro fendenti, due all'addome e due al collo.

Soccorsi

Subito sono intervenuti altri tre colleghi che stavano assistendo alla scena. Uno di loro, in particolare, ha messo in pratica le nozioni apprese di recente durante un corso di primo soccorso e ha tamponato le ferite, arginando l'emorragia. Poi, nel giro di pochi minuti, sono arrivati l'ambulanza e gli agenti della polizia postale, che ha sede nello stesso stabile.

Arresto

A quel punto l'aggressore è stato preso in consegna dalla polizia. L'uomo, che non avrebbe opposto resistenza nelle fasi dell'arresto, dovrà rispondere del reato di tentato omicidio aggravato. L'arma è stata sequestrata ed è arrivata anche la polizia scientifica, che ha effettuato i rilievi di competenza. Non è chiaro perché il 62enne avesse un coltello con sé, ma sembra probabile che si tratti di un oggetto personale, più che di uno strumento di lavoro. La direzione delle Poste ha espresso vicinanza al ferito e ringraziato i colleghi intervenuti: il loro soccorso tempestivo potrebbe aver evitato il peggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portalettere accoltella un collega a Mestre. In arresto per tentato omicidio

VeneziaToday è in caricamento