menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fa pagare la bolletta alla tabaccaia ma scappa quando deve tirare fuori i soldi: "Non è mia"

E' accaduto mercoledì mattina in una tabaccheria di via Querini a Mestre. Il secondo round della lite si è avuto negli uffici Veritas di via Dante. E' intervenuta la polizia

La dipendente della tabaccheria paga la bolletta, ma il cliente, al momento di tirare fuori i soldi, è fuggito a gambe levate, dichiarando che quella bolletta non era sua. E' successo poco prima delle 10 di mercoledì in un esercizio commerciale di via Querini a Mestre. A chiamare la polizia è stata la stessa negoziante, che ha spiegato come il fuggitivo avrebbe dovuto sborsare 120 euro circa per una bolletta della "Veritas". Vano il tentativo di bloccarlo.

La polizia è intervenuta sul posto, prelevando il video della telecamera di sicurezza, poiché l'uomo era ben distinguibile. Alcuni controlli hanno permesso di risalire all'intestatario della bolletta, una 49enne del posto che però non è stata trovata nella sua abitazione. Questo è stato solo il primo round della questione: il tutto è proseguito verso le 12, ma lo scanario è cambiato.

La titolare della tabaccheria "raggirata", infatti, volendo andare a fondo della questione, ha raggiunto gli uffici Veritas di via Dante Alighieri. Lì si è imbattuta proprio nello stesso cliente che poco prima si era dato alla fuga, intento a chiedere spiegazioni in merito all'applicazione di una mora per ritardato pagamento della bolletta stessa. Ne è scaturita l'ennesima lite, con un secondo intervento della polizia. Gli agenti hanno alla fine hanno informato delle rispettive facoltà di legge i contendenti, che se lo vorranno potranno mettere in campo i rispettivi avvocati. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento