menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I controlli dei Nas

I controlli dei Nas

Carne e pesce non in regola, multa e sequestri in una macelleria di Mestre

Controlli dei carabinieri in un punto vendita di via Sarpi. Trovati oltre trenta chili di alimenti senza etichettatura e/o scaduti

Un controllo all'interno di una macelleria nel centro di Mestre, in via Sarpi, ha portato a scoprire e sequestrare 31 chili di carni e prodotti ittici surgelati non in regola. La verifica è stata eseguita ieri pomeriggio dal personale del Nas di Treviso e dei carabinieri di Mestre. Si tratta di un punto vendita gestito da un bengalese residente in città, il quale è stato sanzionato per un totale di 4mila euro.

I prodotti sono risultati irregolari per vari motivi: erano privi delle indicazione di tracciabilità, confezionati in assenza dell'autorizzazione amministrativa, o ancora scaduti. Inoltre sono state inoltre riscontrate, scrivono i carabinieri in una nota, «inadeguatezze igienico-sanitarie del locale e delle relative attrezzature», tra cui «tracce di sangue non riconducibili a recenti lavorazioni della carne, congelatori non a norma, promiscuità nella conservazione dei prodotti». E ancora un locale spogliatoio utilizzato come deposito di sacchi di riso e varie bevande.

In particolare: nei congelatori erano conservati circa 22 chili tra prodotti ittici e carnei in sacchetti sottovuoto, alcuni dei quali non riportavano etichetta e denominazione specifica del contenuto ma solo generiche indicazioni scritte a penna. Il tutto nascosto sotto altri alimenti correttamente etichettati ma dei quali l’esercente non aveva i documenti che ne dimostrassero la provenienza. Altri 9 chili di prodotti ittici, congelati all’origine, erano scaduti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento