Domenica, 16 Maggio 2021
Mestre Mestre Centro / Piazza Erminio Ferretto

Aeroportuali fermi da oltre un anno, tanti senza coperture. La manifestazione

In piazza Ferretto a Mestre mercoledì, dalle 11 alle 13.30, ci saranno gli operatori degli scali di Venezia, Treviso e Verona

Aeroporto Marco Polo di Venezia, foto di archivio

Sono migliaia i lavoratori aeroportuali veneti, degli scali di Venezia (Marco Polo), Treviso (Antonio Canova) e Verona (Valerio Catullo), colpiti dalla crisi del Covid che sta ancora bloccando la mobilità e l'intero settore da oltre un anno. Mercoledì manifesteranno in piazza Ferretto gli operatori aderenti alle sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl, dalle 11 alle 13.30. «La pandemia sta avendo conseguenze drammatiche per gli handler, i gestori, le compagnie aeree, del catering e dell'autonoleggio - si legge nel volantino - Le organizzazioni chiedono un tavolo di crisi, politiche attive, ammortizzatori sociali per tutti, investimenti e sostegno al comparto e valorizzazione delle professionalità».

L'emergenza sanitaria ha messo in ginocchio l'intero settore aeroportuale, dalle compagnie aeree ai gestori degli aeroporti, così come l'indotto che attorno a questo gira, come le attività commerciali, gli autonoleggi, e tante altre realtà: Fratelli d'Italia è in prima linea a sostenere le richieste di «Questi lavoratori, dimenticati dai vari governi e dai vari decreti che si sono susseguiti, vivono un momento drammatico - commenta il capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio regionale, Raffaele Speranzon, che ribadisce la vicinanza del partito a un settore che anche in Veneto occupa un ruolo di rilievo per l'economia e che mercoledì mattina sarà in piazza Ferretto per denunciare la situazione -. Abbiamo già sottoscritto una mozione, impegnando la giunta regionale ad attivarsi affinché siano ricercate tutte le possibili azioni a salvaguardia dei lavoratori e delle loro famiglie».

Sono migliaia i lavoratori rimasti in questi mesi senza indennità, nonostante il settore sia in crisi. «L'assessore regionale alle politiche del Lavoro Elena Donazzan ha chiesto a livello nazionale che si intervenga a favore di questi operatori. Ora sembra che finalmente qualcosa si sia mosso - continua Speranzon - Spingeremo affinché le proposte a sostegno del mondo aeroportuale trovino realizzazione. Inspiegabile che questi lavoratori, dopo oltre un anno di emergenza, siano ancora senza coperture», conclude Speranzon.

Schermata 2021-04-12 alle 17.38.44-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroportuali fermi da oltre un anno, tanti senza coperture. La manifestazione

VeneziaToday è in caricamento