MestreToday

In centinaia in piazza Ferretto a manifestare contro il nuovo Dpcm

Il sit in venerdì pomeriggio contro le nuove misure restrittive: «Vogliamo lavorare». Assembramenti e inviti alla «disobbedienza»

La manifestazione

Ristoratori, agenti di viaggio, guide turistiche, gestori di bar e locali, lavoratori del mondo dello spettacolo e del gioco d'azzardo. Erano in centinaia, venerdì pomeriggio, a manifestare in piazza Ferretto a Mestre contro le nuove chiusure disposte dal Governo con l'ultimo Dpcm firmato nella notte tra sabato e domenica dal premier Giuseppe Conte. 

Una manifestazione che ha seguìto molte altre in tante città d'Italia e che è stata complessivamente pacifica, anche se i toni erano accesi. Massiccia la presenza delle forze dell'ordine, che hanno tenuto sotto controllo la situazione prima, durante e dopo l'incontro. I manifestanti hanno presidiato la piazza per alzare la voce contro il governo come categorie maggiormente danneggiate dalle conseguenze dell'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Covid 19. Il messaggio è quello che si ripete in tutto il Paese da giorni: «Vogliamo lavorare».

La piazza rappresentava anche il filone "negazionista" e accoglieva, di fatto, un grande assembramento di persone, molte con le mascherine abbassate. Si sono sentiti slogan contro il premier e inviti a boicottare il pagamento delle tasse. Alla fine della manifestazione qualche tensione si è verificata, con un piccolo gruppo vestito di nero che ha acceso qualche fumogeno e fatto il saluto fascista, cantando l'inno di Mameli. Alcune persone hanno anche tentato di aggredire fotografi e reporter, sputandogli contro.

Già il giorno prima, in centro storico a Venezia, una rappresentanza di ristoratori si era unita in un altro sit in di protesta e, venerdì mattina, lo stesso ha fatto un gruppo di lavoratori dello spettacolo. In serata si è svolta un'altra manifestazione in piazzale Donatori di Sangue a Mestre da parte degli studenti che chiedono maggiore attenzione, aiuti alle fasce più colpite e potenziamento dei trasporti pubblici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento