rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Piazza Erminio Ferretto

Sindacati in piazza a Mestre: mobilitazione su lavoro, precariato e pensioni

Sabato mattina la manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil, che si rivolgono al governo e al parlamento chiedendo iniziative a sostegno dell'occupazione, dei salari e del welfare

Sabato mattina centinaia di persone si sono radunate nel centro di Mestre per una manifestazione dei sindacati programmata a partire dalle 9.30. In piazza Ferretto è stato allestito un palco dal quale stanno prendendo parola i segretari regionali di Cgil e Uil, rispettivamente Christian Ferrari e Roberto Toigo, e quello nazionale di Cisl, Luigi Sbarra. La mobilitazione è stata organizzata per chiedere al governo e al parlamento «risposte sui temi delle pensioni, del fisco, del lavoro e dello sviluppo sociale».

Al centro delle richieste rivolte da Cgil, Cisl e Uil alle istituzioni e alla politica ci sono le donne, i giovani, tutto il mondo del lavoro e i pensionati. «L'unità sindacale e l'annuncio della campagna di mobilitazioni - spiegano i rappresentanti - hanno già prodotto un risultato: convincere il governo ad aprire il confronto per cambiare la manovra di bilancio e modificare la legge Fornero. Adesso, però, la disponibilità sulle nostre richieste deve trasformarsi in scelte concrete. Siamo ancora lontani dall'uscita dalla pandemia e il lavoro è tuttora in sofferenza, nonostante il significativo rimbalzo del Pil. Rischiamo una crescita senza occupazione, o con la creazione di posti di lavoro esclusivamente precari».

«L'Italia - ricordano i sindacati - è l'unico paese europeo che ha visto negli ultimi decenni una diminuzione di tre punti dei salari, che, senza adeguati interventi fiscali di sostegno, saranno ulteriormente indeboliti dagli aumenti dei prezzi, delle tariffe e delle bollette. Il welfare va ricostruito per rispondere alle ferite sociali del nostro tempo, che il Covid ha ulteriormente lacerato. La previdenza va riformata per riconoscere i diritti di chi ha lavorato per una vita. Per tutto questo ci mobilitiamo e non ci fermeremo finché non otterremo risultati tangibili per le persone che rappresentiamo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati in piazza a Mestre: mobilitazione su lavoro, precariato e pensioni

VeneziaToday è in caricamento