menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenti finti clienti: sgominato il bazar dei cellulari in zona stazione

Giovedì gli operatori della polfer a Mestre hanno incastrato sette giovani romeni che offrivano otto smartphone simili agli originali. Prezzi stracciati

Speravano che qualche viaggiatore diretto in autobus verso la penisola balcanica potesse abboccare. Alla fine invece a cadere nella trappola tesa dagli agenti della squadra di polizia giudiziaria della polfer davanti alla stazione ferroviaria di Mestre sono stati loro: sette cittadini di nazionalità romena denunciati per ricettazione e introduzione nel territorio nazionale di prodotti con marchio contraffatto. Il gruppetto infatti giovedì era stato visto camminare su e giù dall'area di sosta degli autobus allo scalo ferroviario, cercando di fermare i passanti.

All'inizio le forze dell'ordine hanno pensato a qualche raccolta firme, poi invece hanno capito che c'era qualcosa di losco dietro. Gli operatori in borghese quindi hanno deciso di fingersi interessati e di capire cosa rendesse così "attivo" il gruppetto, capendo subito che si trattava di telefoni cellulari contraffatti (anche piuttosto bene). I truffatori avvicinavano i viaggiatori in attesa di salire sugli autobus diretti nella penisola balcanica che si fermavano all'esterno della stazione: prima la proposta, poi dal borsello saltava fuori qualche smartphone di ultima generazione come i Samsung S5.

Il tutto offerto a prezzi stracciati, da cento a duecento euro. Gli agenti, dopo aver fermato i venditori, risultati tutti gravati da precedenti specifici, hanno appurato che gli otto apparecchi in loro possesso di marca Nokia, HTC e Samsung, erano copie perfette dei prodotti originali, ma di fatto falsi e dal funzionamento incerto. Per i sette giovani inevitabile una denuncia, mentre per gli apparecchi è scattato il sequestro.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento