menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestre, area della stazione risorge: conclusione dell'accordo in vista

Il gruppo spagnolo H10 ha prorogato la scadenza del contratto preliminare, il definitivo a breve. La riqualificazione porterà un albergo, un parco e abitazioni

Hanno dovuto andare fino a Barcellona, i vertici delle ferrovie dello Stato: ma adesso l'accordo per l'area della stazione di Mestre è salvo. Come riporta il Gazzettino, l'incontro avvenuto qualche giorno fa tra il gruppo alberghiero spagnolo H10, l'immobiliare Favretti e le ferrovie italiane è andato bene: si è concluso con una proroga concessa dagli spagnoli, che consentirà di chiudere le trattative e firmare anche dopo il 31 dicembre, scadenza fissata inizialmente dal contratto preliminare.

Il progetto prevede da una parte l’investimento da 25 milioni di euro per costruire un mega-albergo da 225 stanze al posto del palazzo delle poste, dall'altra la riqualificazione dell'intera area tra il piazzale d’interscambio bus-treni, l’ex scalo merci e i giardini di via Piave. Per un intervento totale già approvato dalla giunta Orsoni che vale 100 milioni.

A questo punto, concluso l'incontro di Barcellona, probabilmente già per febbraio o marzo l'accordo sarà chiuso positivamente. Ad ostacolare la realizzazione dell'intervento fino a adesso sono stati il vincolo imposto dalla Regione sull’ex palazzo delle poste e la richiesta delle ferrovie di spostare il nuovo albergo verso il piazzale di interscambio, in modo da riunire tutti gli edifici in un unico blocco.

Dunque i vincoli, come già successo in altre occasioni, sono tutti "italiani": gli spagnoli sarebbero pronti già da un pezzo a partire con i cantieri, e dal momento dell'abbattimento dell'ex palazzo delle poste ci impiegherebbero 15 mesi per concludere i lavori. A questo punto la data di apertura sarà probabilmente fissata per metà 2016. Il resto dell’accordo prevede la riqualificazione del piccolo parco di via Piave e il reimpiego dell’ex scalo merci in via Trento, che diventerà un’area con parco e nuovi edifici residenziali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento