rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Mestre

"Mestre come Colonia", il prefetto Cuttaia convoca le forze dell'ordine a Ca' Corner

Nei prossimi giorni ci sarà un comitato per l'ordine pubblico in Prefettura per fare il punto sulle denunce (in televisione) di molestie che sarebbero state subite due giovani donne

Il servizio di "Quinta Colonna" andato in onda su Retequattro lunedì scorso induce la prefettura a convocare un comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. Perché se è vero, come dichiarato anche dal procuratore aggiunto Adelchi d'Ippolito, che non c'è alcuna emergenza in fatto di molestie a fondo sessuale nei confronti delle donne, con altrettanta convinzione si intendono confrontare dati e numeri, per far ordine in una vicenda che ha comunque destato un certo clamore. Per non dire allarme.

Durante il servizio, intitolato "Mestre come Colonia", due giovani donne hanno raccontato davanti alle telecamere di essere state avvicinate e molestate per strada. In maniera pesante. "Non posso nemmeno camminare libera nella mia città", aveva affermato una delle protagoniste, Lucrezia Valeri. Affermazioni che hanno fatto rumore, soprattutto dopo che il sindaco Luigi Brugnaro il giorno seguente alla messa in onda del servizio ha dichiarato di voler "conoscere le due ragazze e andare dal prefetto con loro". Il confronto tra primo cittadino e titolare di Ca' Corner potrebbe arrivare "nei prossimi giorni" (come annuncia la prefettura stessa in una nota) quando entrambi potrebbero sedersi attorno a un tavolo con i rappresentanti delle forze dell'ordine, e della Procura, per chiarire la situazione.

I numeri, intanto, dimostrerebbero che negli ultimi tempi non si sarebbe registrato alcun picco di molestie a  sfondo sessuale. Sempre che ciò che accade venga poi denunciatoo: "Al verificarsi di situazioni in cui siano ipotizzabili reati, tentati o consumati, di violenza, molestie sessuali e analighi, occorre rivolgersi immediatamente agli organi di polizia giudiziaria o, se ritenuto, alla stessa autorità giudiziaria - sottolinea Ca' Corner - La denuncia  è lo strumento imprescindibile attraverso cui attivare  i meccanismi  di indagine e accertamento per appurare la  sussistenza  di eventuali crimini e individuare i responsabili". Come detto, secondo Ca' Corner negli ultimi mesi questo tipo di reati sarebbero calati, "peraltro già anche in passato limitata a singoli episodi", conclude. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mestre come Colonia", il prefetto Cuttaia convoca le forze dell'ordine a Ca' Corner

VeneziaToday è in caricamento