rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Mestre Mestre Centro

"Mestre non è affatto come Colonia, quello è stato un orrendo episodio di massa"

Il procuratore aggiunto Adelchi d'Ippolito dichiara che potrebbe comunque essere aperta un'indagine sugli episodi dichiarati. Intanto sui social network il dibattito si infervora

Non si spegne l'eco del servizio andato in onda sulla trasmissione tv "Quinta Colonna" di Retequattro intitolato "Mestre come Colonia": due giovani donne raccontavano di essere state molestate in maniera pesante per la strada negli ultimi mesi da due "stranieri". Se allo stato non risultano denunce di questo tipo, sui social è stato un ribollire di commenti. Tra chi ha voluto portare la propria testimonianza e chi, invece, taccia le parole di Lucrezia Valeri, una delle due intervistate, poi intervenuta anche in studio, di "allarmismo". "L'esperienza mi dice che la maggior parte delle attenzioni indesiderate le ho avute da italiani, veneti, veneziani - dichiara Ilaria Gervasoni, dopo aver riepilogato una lunga lista di episodi che l'hanno vista protagonista nella sua giovinezza - Quegli stessi concittadini che adesso ululano al 'difendiamo le nostre femmine'".

Le opinioni, dunque, sono contrastanti. Anzi, diametralmente  opposte. Ma sulla vicenda anche la Procura vuole fare luce: il procuratore aggiunto di Venezia, Adelchi d'Ippolito, ha annunciato l'intenzione, se ci saranno gli estremi, di aprire un'indagine. Questi abusi ci sono stati? E se sì, qual è la portata del fenomeno? "E' comunque inappropriato un accostamento tra i fatti di Mestre e quelli di Colonia - ha dichiarato - Colonia è stato un orribile episodio di massa, questi invece appaiono come fatti singoli. Bisogna evitare facili allarmismi, il livello di attenzione sulle donne è altissimo. Da parte delle forze di polizia - ha concluso - c'è un impegno massimo e il pieno controllo del territorio: Lo Stato ha il pieno controllo del territorio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mestre non è affatto come Colonia, quello è stato un orrendo episodio di massa"

VeneziaToday è in caricamento