menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Mestre in Salute”: apre in via Cappuccina la “Medicina di Gruppo Integrata”

La nuova realtà nasce come vero e proprio polo sanitario sul territorio: osserverà un orario di apertura esteso in cui gli utenti troveranno sempre aperto il servizio di accoglienza

Si chiama “Mestre in Salute” ed è la “Medicina di Gruppo Integrata” di via Cappuccina. Raggruppa dieci medici di medicina generale, dieci medici di base, che uniscono i loro ambulatori in uno spazio comune al secondo piano della sede del distretto sanitario.

Altre sono già attive nel Veneziano, a Marcon e a Quarto d’Altino. I professionisti si uniscono non solo per condividere la stessa sede, ma per dare insieme un servizio più completo alla loro utenza. La nuova realtà, infatti, si propone come un vero e proprio polo sanitario sul territorio: osserverà un orario di apertura esteso – dalle 8.00 alle 20.00 tutti i giorni feriali, dalle 8.00 alle 10.00 il sabato mattina – e in questo orario gli utenti troveranno sempre aperto il servizio di accoglienza e di segreteria.

Un servizio infermieristico comune si aggiunge a quello di segreteria a supporto dei medici, con spazi dedicati all'infermeria che si aggiungono ai consueti ambulatori.

Saranno a disposizione dei medici che vi operano, e quindi degli assistiti, attrezzature e visite specialistiche.
La collaborazione tra i medici della stessa Medicina di Gruppo Integrata prevede inoltre che l’utente continui a fare riferimento al proprio medico, ma in assenza di questo, in caso di necessità, trovi comunque la struttura aperta con il servizio di accoglienza, di segreteria e infermieristico, e con almeno un medico presente.
 
La Medicina di Gruppo Integrata “Mestre in Salute” comincia ad operare mercoledì 26 aprile. Visitando la struttura alla vigilia dell’apertura il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima, Giuseppe Dal Ben, ha incontrato i medici e il personale infermieristico e di segreteria: “Considero importante il lavoro fatto fin qui – ha detto – per realizzare questi spazi che permetteranno di offrire all’utenza un servizio nuovo, un nuovo punto riconoscibile e strutturato di sanità a portata di mano. Ma è ancora più importante il lavoro che va fatto, da ora in poi, per dimostrare agli assistiti che questa nuova organizzazione dell’assistenza di base porta, come immaginiamo e come già avviene nelle altre, un reale vantaggio ai cittadini che ne usufruiscono. Ci misureremo su questo, insieme come azienda sanitaria e condividiamo quindi l’impegno a far sì che tutto funzioni al meglio”.
 
La dottoressa Raffaella Michieli, ringraziando tutti per il percorso che ha portato all’apertura di mercoledì, ha sottolineato come sia fondamentale il rapporto tra ogni medicina del gruppo e le altre strutture del servizio sanitario, dal pronto soccorso all’ospedale, al distretto: “Percorsi condivisi, dialogo e integrazione sempre maggiori sono la chiave – ha sottolineato – che ci porta insieme a lavorare meglio a vantaggio dei nostri assistiti”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento