rotate-mobile
Mestre

Metropolitana di superficie, prime stazioni operative a inizio 2015

Secondo l'assessore Renato Chisso con i fondi in arrivo nei prossimi mesi si potranno finalmente iniziare i lavori: obiettivo un treno ogni 10 minuti

A Mestre si torna a discutere dell'ormai famigerata Sfmr, la metropolitana di superficie che tiene banco nelle sale di Comune e Regione ormai da tanti anni, ma questa volta sembra che la sbarra sia alzata e che i lavori possano finalmente iniziare, almeno entro i prossimi mesi. Stando a quanto riportano i quotidiani locali, infatti, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Renato Chisso, lunedì si è presentato davanti alla Commissione trasporti di Ca' Farsetti e ha parlato di fondi e tempistiche: entro fine anno, ha detto, si potrebbe finalmente avere qualche conferma.

SOLDI E PROGETTI – Fondamentali, per dare il via ai lavori, sono i fondi Fas del Governo per le aree sottoutilizzate, denaro che la Regione ha chiesto da tempo e che dovrebbe arrivare nella seconda metà del 2014. Intanto, nell'attesa dei soldi, si procede ad organizzare la linea: le stazioni della Gazzera e di via Olimpia dovrebbero diventare operative entro i primi mesi del prossimo anno, mentre per il passaggio a livello di via Selvanese, che ha già piazzato lo “scatolare”, mancano i bypass e le chiusure del passaggio. Per la stazione di Porto Marghera mancano i soldi, e ci si dovrà accontentare di un abbellimento ricavando i fondi dai ribassi d'asta, mentre per Carpenedo si resta fermi aspettando i finanziamenti della primavera 2015. Infine, secondo Chisso, sarebbe anche possibile aggiungere altre fermate in viale Don Sturzo e via Ca' Solaro, ma per ora bisognerà accontentarsi. Intanto sono arrivati 18 dei 23 treni che la Regione ha ordinato, permettendo almeno in alcune tratte una corsa ogni 15 minuti: l'obiettivo resta quello di avere un treno ogni dieci giri di lancetta, ma per quello bisognerà attendere la fine dei lavori e l'integrazione con i trasporti su gomma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana di superficie, prime stazioni operative a inizio 2015

VeneziaToday è in caricamento