menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mi arruolo con l'Isis e quando torno mi faccio esplodere con voi"

E' la minaccia che un cittadino bengalese ha rivolto nei confronti di una pattuglia di militari nel parco di Villa Querini a Mestre lunedì

Aggredisce i militari dicendo che si sarebbe arruolato nell'Isis e sarebbe tornato per farsi saltare in aria. E' la minaccia, inverosimile, proferita lunedì da un cittadino bengalese che ha mal digerito i controlli di una pattuglia dell'Esercito impegnata nell'operazione "Strade Sicure" a Mestre. La vicenda lunedì pomeriggio, quando un trio sospetto viene bloccato per un controllo nell'area verde. Il loro comportamento ha indotto i rappresentanti dell'Esercito ad approfondire gli accertamenti e a identificare i presenti. Un'operazione non certo facile, visto che i tre hanno subito opposto un rifiuto. Niente documenti.

Da qui sono scattati gli insulti, con tanto di esposizione di qualche bustina con all'interno pare dell'hashish. Il più facinoroso, poi, si è spinto oltre dichiarando di volersi arruolare nell'Isis: "Quando tornerò con un'arma da fuoco mi farò saltere in aria", avrebbe sottolineato. Si tratta di un personaggio noto alle forze dell'ordine, in una zona in cui il problema dello spaccio continua a costituire una piaga. I tre cittadini sono stati poi consegnati ai carabinieri. Le dosi di stupefacente erano minime, dunque sono state considerate solo per uso personale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento