menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Difende turista inglese: minacciato con i coltelli e inseguito con il Suv

Un 30enne nella notte tra mercoledì e giovedì si è rifugiato nella hall dell'Hotel Delfino di corso del Popolo. E' stato aggredito da tre persone

Si lasciano andare ad apprezzamenti sempre più spinti nei confronti di una turista inglese, il nuovo "amico" la difende e finisce a minacce con tanto di coltello. Non devono aver gradito quell'intromissione un trio di cittadini (uno italiano e gli altri due di probabili origini dell'Est Europa), durante i loro approcci con la donna. Al punto da indurre l'uomo a scappare e a rifugiarsi nella hall dell'hotel Delfino di corso del Popolo a Mestre, chiedendo aiuto alla polizia.

Tutto inizia poco prima dell'una della notte tra mercoledì e giovedì in un bar tra corso del Popolo e via Tasso. Un 30enne di origini potentine si trovava nel locale in compagnia di un amico pachistano. Una chiacchiera tira l'altra e alla fine fanno amicizia con una coppia di turisti inglesi, tanto da continuare la conversazione per strada, raggiungendo a piedi un distributore di sigarette di via Fogazzaro. E' lì che la loro strada si incrocia con il gruppetto di aggressori, che punta subito la donna con battutine sempre più pepate.

Dopodiché scatta la lite, che dura molto poco: il tempo necessario ad estrarre dalla tasca le lame e minacciare gli interlocutori. Il 30enne, dunque, decide di darsela a gambe prima che la situazione degeneri ulteriormente. Del resto di fronte ai coltelli c'era ben poco spazio per la diplomazia. Inizia a correre in direzione di corso del Popolo, mentre i "rivali" salgono a bordo di un Suv nero e iniziano a inseguirlo. L'esercizio aperto più vicino in quel momento è l'Hotel Delfino, raggiunto di corsa dall'aggredito. L'uomo è entrato trafelato e impaurito. Da lì è partita la telefonata al 113 che ha chiuso la vicenda. Gli inseguitori, infatti, dopo aver visto che il loro obiettivo si era rifugiato nell'hotel, non hanno potuto far altro che allontanarsi per evitare guai peggiori. I controlli delle Volanti in zona hanno dato esito negativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento