menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: taglio del nastro alla Vallenari Bis

Foto: taglio del nastro alla Vallenari Bis

Oltre la Vallenari bis: "Aree verdi, piste ciclopedonali e alberi: più vivibile il territorio"

La giunta ha dato il via libera mercoledì, Boraso: "Investiti 17,5 milioni di euro, oltre 474 mila euro in opere a beneficio dell'ambiente e dei cittadini

Aree verdi, recupero del patrimonio storico, piste ciclopedonali e parcheggi alberati: solo alcuni degli interventi di mitigazione ambientale stradale e delle aree limitrofe a Via Vallenari Bis, cui la giunta ha dato il via libera mercoledì, approvando una delibera comunale su proposta dell'assessore alla Mobilità del Comune di Venezia, Renato Boraso.

"Rendere il territorio più vivibile"

"Credo che sia un risultato molto importante per questa amministrazione - commenta Boraso - che ancora una volta dimostra di impegnarsi per rendere sempre più vivibile il nostro territorio. Il provvedimento chiude i lavori della Vallenari Bis, stanziando, in un quadro economico di 17,5 milioni di euro investiti, oltre 474 mila euro in opere a beneficio dell'ambiente e dei cittadini".

Oltre l'appalto per la Vallenari Bis

"Fondi che abbiamo chiesto di implementare con ulteriori interventi al di fuori dell'appalto - continua Boraso - aggiungendo la riqualificazione del parco adiacente la scuola Stefanini, la realizzazione di due nuovi collegamenti ciclopedonali sul collettore acque alte, per collegare il quartiere Pertini e i due comprensori scolastici Gritti e Stefanini, la sistemazione del vecchio svincolo di via Pertini su via Porto di Cavergnago, prevedendo un parcheggio alberato a servizio della scuola materna e dell'asilo nido, e il recupero e la valorizzazione del selciato storico della Bissuola, un percorso alberato risalente ad epoca romanica che verrà recuperato interamente".

Non ha dubbi l'assessore alla Mobilità: "Le opere avranno un impatto sulla popolazione molto positivo. Creare aree verdi per oltre 3000 studenti – conclude Boraso - riportare qualità della vita per una scuola materna e un asilo nido, e recuperare un pezzo del nostro patrimonio storico, credo sia un risultato importante per rendere sempre più vivibile il nostro territorio”.

TAGLIO DEL NASTRO PER LA VALLENARI BIS

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

  • Mestre

    "Il Mummia" torna a Mestre e finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento