menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Altobello

Altobello

Terribile tragedia a Mestre: bimba morta in culla nella notte, aveva poco più di un mese

Mamma e papà, residenti nel quartiere Altobello, l'hanno trovata senza vita al loro risveglio, mercoledì mattina. Inutile l'intervento dell'ambulanza

Il dolore più grande per dei genitori: la loro bimba morta in culla, pochi giorni dopo essere venuta alla luce. Non c'è stato nulla da fare per Aria, nata lo scorso 5 dicembre. Il decesso, come riporta Il Gazzettino, è sopraggiunto nella notte tra il 9 e il 10 gennaio nell'abitazione della famiglia, in via Fornace a Mestre, nel quartiere Altobello. Una tragedia straziante per il papà, Hasaj Fisnij, 32 anni, e la mamma, Arlinda, 23 anni. Entrambi di origini albanesi, cittadini italiani. Lui responsabile alla Fincantieri, lei segretaria, fino alla seconda gravidanza.

Sepoltura in Albania

Alla coppia resta il primogenito, Aleandro. Si stringeranno assieme a lui per riuscire a sopportare lo sconforto. La rassegnazione attraversa questi momenti: Dio ce l'ha regalata, Dio se l'è ripresa, commentano addolorati. La piccola sarà seppellita in Albania: i genitori hanno ottenuto il nulla osta e partiranno lunedì per recarsi a Skutari, la città di origine della famiglia. Aria riposerà vicino alle tombe dei nonni di Hasaj.

Tragedia nella notte

Quanto accaduto, secondo il racconto dei genitori, era imprevedibile. La bimba stava bene fino a martedì sera. Presentava un lieve raffreddore, ma il pediatra aveva assicurato che non era nulla di preoccupante. Tutti si sono coricati a letto e il primo a svegliarsi è stato il padre, alle sei e mezza. Ha dato un'occhiata alla piccola, sembrava che dormisse. Appena è uscito di casa, pronto ad accompagnare il primogenito al nido, ha udito le urla della moglie. Aria non si svegliava. Inutile la corsa delle ambulanze, con i medici che hanno solo potuto confermare il decesso della neonata. Sul posto è giunta la polizia. Anche gli agenti costernati per il dramma che si era appena consumato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento