rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Mestre Mestre Centro / Via Altobello

Sabato l'ultimo saluto a Emma Zamparo, la farmacista che sapeva ascoltare

La comunità di Altobello: «Era un'istituzione, una persona speciale, un punto di riferimento. La sua è una perdita grandissima». Bettin: «Aveva operato con i volontari anche in contesti sociali difficili. Sensibile e attenta alla dimensione umana»

Verrà celebrato sabato alle 11 nella chiesa parrocchiale del quartiere Altobello a Mestre l'ultimo saluto a Emma Zamparo, la farmacista di via Milano, scomparsa a 83 anni dopo una vita trascorsa ad ascoltare, consigliare, e a prendersi cura della salute e del benessere delle persone. «Ma soprattutto a lenire le ferite, spesso non solo fisiche, di tanta gente. Aveva sempre una parola per tutti», rammenta Lorenzo Visentin della Comunità di Altobello. 

«Un faro anche per la medicina alternativa, creava rimedi e spiegava, curava molto il rapporto con le persone e ascoltava - racconta il consigliere comunale Gianfranco Bettin, che la conosceva fin da ragazzo e ha lavorato con lei ai progetti per la riduzione del danno - Giovane cattolica impegnata nella parrocchia di San Lorenzo, aveva operato con i volontari anche in contesti sociali molto difficili. Sensibile, attenta alla dimensione umana, ha trasferito nel suo lavoro questa disponibilità a entrare in empatia con le persone. Mancherà a tanti, e a me. Una figura come la sua è stata preziosa e lo sarebbe ancora».

«Sapiente e umana è rimasta fino all'ultimo nella sua farmacia, perché lì la gente in coda l'aspettava per un consiglio. Io stessa - afferma la presidente del Progetto Nascere Meglio, Marilena Taboga, - indirizzavo a lei le mamme per avere rimedi e supporto - Con un'altra amica qualche tempo fa volevamo organizzarle una festa di ringraziamento, ma non ha voluto. Tanto era generosa e aperta quanto umile e schiva». «Emma - per il parroco, don Adriano - è stata per la gente di via Squero un'autorità morale. Nel quartiere aveva il dono di entrare in sintonia anche con le persone più semplici o più difficili».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato l'ultimo saluto a Emma Zamparo, la farmacista che sapeva ascoltare

VeneziaToday è in caricamento