menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Mi sento male". Intervengono 118 e forze dell'ordine, ma lo trovano privo di vita

Tragedia verso le 12 di lunedì in un appartamento di viale Garibaldi a Mestre. La vittima ha prima contattato la sorella, che si è precipitata con gli operatori. Soccorsi inutili

Ha chiamato la sorella chiedendo aiuto: "Mi sento male", ma l'intervento dei sanitari del 118, dei vigili del fuoco e della polizia si è purtroppo rivelato inutile. Tragedia verso le 12 di lunedì in un appartamento di viale Garibaldi a Mestre dove una persona di 54 anni è stata trovata priva di vita a causa di un probabile malore. L'uomo prima di collassare avrebbe contattato telefonicamente la sorella capendo che di lì a poco avrebbe necessitato di cure sanitarie.

Non riuscendo più a contattare il suo interlocutore, la donna ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine e si è precipitata a casa del fratello. Una volta che i pompieri hanno raggiunto la porta d'ingresso dell'abitazione mestrina e hanno permesso agli altri operatori di mettere piede nell'alloggio, è stato chiaro a tutti che purtroppo non c'era più nulla da fare. Al medico non è rimasto altro che constatare il decesso dell'inquilino. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento