menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Collassa mentre cammina sul marciapiede: sospetta morte per overdose a Mestre

La tragedia lunedì pomeriggio in via Monte Nero. Vittima un 40enne di Murano più volte segnalato come tossicodipendente. La strada è stata interdetta per i rilievi necessari

All'improvviso si è accasciato in strada privo di sensi, perdendo la vita. Tragedia nel pomeriggio di lunedì in centro a Mestre, in via Monte Nero: un uomo di 40 anni, Tobia Bullo, originario di Murano è spirato davanti ai passanti a causa di una probabile overdose, anche se le indagini dei carabinieri sono ancora in corso. L'uomo stava camminando sul marciapiede quando, all'altezza di un albergo, è collassato inducendo i presenti a chiedere l'intervento dei sanitari del 118.

Soccorsi inutili

A differenza di decine di altri interventi simili, stavolta non c'è stato il tempo materiale (sempre se di overdose si è trattato) per iniettare il Narcan alla vittima, l'antidoto in grado di annullare gli effetti dell'eroina. La vittima risulterebbe essere stata segnalata più volte come assuntrice di sostenze stupefacenti alla Prefettura.

Esame esterno del medico legale

Per permettere i rilievi via Monte Nero è stata interdetta al transito con il classico nastro bianco e rosso, mentre il medico legale ha effettuato un primo esame esterno della salma, confermando l'ipotesi di un decesso per droga. I militari dell'Arma hanno raccolto le testimonianze di chi ha assistito al collasso del 40enne o agli attimi immediatamente successivi: sulla dinamica dei fatti non sembrerebbero esserci dubbi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Lanzarin: «Indice Rt in Veneto a 0,95, vicino alla zona arancione»

  • Attualità

    La Fimmg contraria ai vaccini in farmacia

  • Attualità

    Albergatori tiepidi sul green pass per le vacanze

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento