menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cadavere recuperato nell'Osellino: vicina l'identificazione, si tratterebbe di un clochard

Il pubblico ministero ha disposto l'autopsia sulla salma individuata nel tardo pomeriggio di lunedì a Mestre, non lontano dalla rotatoria di San Giuliano. Nessun segno di violenza

Continuano gli accertamenti di autorità giudiziaria sul cadavere recuperato nel tardo pomeriggio di lunedì nel canale Osellino a Mestre, non distante dalla rotatoria di San Giuliano. Il pubblico ministero ha disposto l'autopsia sulla salma, trasportata al cimitero di Mestre per le successive indagini. La questura sarebbe vicina all'identificazione dell'uomo: si tratterebbe di un senzatetto di origini dell'Est Europa, pare di nazionalità romena, dall'età apparente tra i 50 e 60 anni.

Il decesso sarebbe sopravvenuto per un probabile annegamento da non più di 24 prima della scoperta del corpo. Solo l'esame autoptico, però, permetterà di dare un nome certo al cadavere. Da un primo esame esterno del medico legale, non sarebbero stati evidenziati segni di una possibile morte violenta. Nessun trauma e nemmneno una ferita. Prende sempre più piede, dunque, l'ipotesi di un incidente (magari causato da un malore) o di un gesto estremo, anche se nessuna alternativa può essere allo stato scartata.

A recuperare il corpo nell'Osellino sono stati i sommozzatori dei vigili del fuoco di Vicenza, dopo che alcuni pescatori a bordo di un barchino hanno segnalato la possibile presenza di un corpo sulla riva opposta rispetto alla strada. Nell'Osellino. Per questo motivo la polizia si è vista costretta a chiedere l'apporto degli operatori del 115. Sul posto, oltre a due volanti, anche la scientifica. D'appoggio nel tardo pomeriggio di lunedì anche una pattuglia dei carabinieri. Una L'area è stata liberata del tutto verso le 21.30. E' possibile che la vittima sia finita in acqua non molto distante dal punto in cui è stata recuperata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento