MestreToday

Mancato rispetto delle norme anti Covid, chiusi tre banchi al mercato di Mestre

Cinque giorni di chiusura e multa da 400 a mille euro

Tre banchi di vendita chiusi per il mancato rispetto delle norme anti Covid19. Questo il bilancio di un controllo effettuato nella mattinata di mercoledì dalla polizia locale al mercato di Mestre. Coinvolte delle postazioni di vendita di abbigliamento dove i capi vengono scelti dai clienti toccando direttamente la merce esposta. Situazioni vietate proprio per la promiscuità, la vicinanza ed il rischio di trasmissione del virus.

Distanziamento, segnaletica e igienizzazione

Gli agenti del nucleo commercio terraferma, dopo una serie di osservazioni e una diffida a conformarsi alla normativa, hanno riscontrato che nei banchi non era rispettato il distanziamento di almeno un metro fra i clienti che si stavano affollando attorno agli espositori, portando ad assembramenti. La polizia locale ha rilevato anche la «totale mancanza di segnaletica d’indicazione di percorso obbligato attorno ai banchi, con la definizione del numero massimo di clienti che possono avvicinarsi al banco di volta in volta», spiegano dal comando. Inoltre non veniva mai imposto l’obbligo ai clienti della disinfezione delle mani prima di toccare la merce esposta. Ai commercianti è stata imposta la chiusura per 5 giorni con una sanzione che va dai 400 a 1.000 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento