rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Viale Cristoforo Colombo

Multe via Colombo, Cinque Stelle contro Bergamo: "Dimissioni"

Dopo la raffica di sanzioni per la Ztl, i "grillini" veneziani hanno presentato un'interrogazione all'amministrazione cittadina per chiarire la vicenda

Il Movimento 5 Stelle di Venezia si interroga sulla vicenda delle multe in via Colombo e, nel farlo, sottolinea quelli che ritiene essere “errori eclatanti” commessi dall'assessore Ugo Bergamo. Per questo i “grillini” hanno presentato un'interrogazione chiedendo le dimissioni dell'assessore o “quantomeno il ritiro delle deleghe, anche in vista del possibile rimpasto di giunta”.

CONTRO BERGAMO: IL VIDEO DEL M5S

LA POLEMICA – L'interrogazione è stata presentata al sindaco Giorgio Orsoni dal consigliere Gianluigi Placella. Nel testo si sottolinea come da quando sono state attivate le telecamere di via Colombo, tra ordinanze e direttive comunali, si sia “generata – scrive Placella - verosimilmente, un po' di confusione nelle varie categorie di utenti stradali”. L'interrogazione del M5S riporta quindi che, nel primo periodo di attivazione, molte persone sono state multate anche diverse volte in un giorno, arrivando a 900 sanzioni in una sola giornata. I “grillini” ricordano come, dopo una simile raffica di multe, l'assessore Bergamo abbia suggerito ai cittadini di fare ricorso, garantendo loro che avrebbe consigliato al prefetto di accogliere le richieste.

CAOS AMMINISTRATIVO – Secondo il Movimento, però, “molti dei ricorsi presentati al prefetto sono stati rigettati con raddoppio della sanzione pecuniaria e grande beffa per le persone che hanno creduto, in buona fede, a quanto riferito loro da un pubblico amministratore della città di Venezia”. Dopo questa evoluzione ulteriore della vicenda “l'amministrazione - scrivono i “grillini” - ha suggerito ai cittadini, risultati perdenti davanti al Prefetto, di opporsi alle ordinanze-ingiunzioni, mediante un nuovo ricorso al Giudice di Pace”. A questo punto, però, il consigliere “pentastellato” chiede al sindaco di fornire i numeri esatti di contravvenzioni, ricorsi, multe “incassate” e polizia impiegata in via Colombo, ma soprattutto “di chiarire se l'operato dell'assessore Ugo Bergamo, alla luce specialmente dei possibili esiti della vicenda per le persone multate, sia stato o meno rispondente ai principi di imparzialità e di buon andamento dell’azione amministrativa a cui dovrebbero uniformarsi, per legge, gli amministratori pubblici”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe via Colombo, Cinque Stelle contro Bergamo: "Dimissioni"

VeneziaToday è in caricamento