menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nasce la pro loco di Mestre: «Il fermento in città sta crescendo»

L'associazione è stata presentata questa mattina all'M9

Da oggi è attiva una nuova realtà nella galassia associativa mestrina: si tratta della pro loco di Mestre, nata nell'estate del 2018 e presentata stamattina ufficialmente nel corso di una conferenza stampa che si è svolta nella sede di M9 Lab, al secondo piano del complesso M9. All'incontro con i giornalisti sono intervenuti l'assessore al Turismo del comune di Venezia Paola Mar, il presidente Unpli della provincia di Venezia, Fabrizio Tonon, nonché il presidente e il vicepresidente della pro loco di Mestre, Giampaolo Rallo e Alessandro Barbieri.

Armonia con realtà pubbliche e private

«La Pro Loco Mestre - hanno spiegato Rallo e Barbieri - vuole essere d’aiuto e lavorare in armonia con tutte le realtà pubbliche e private che si dovranno occupare degli eventi che dal 2019 in poi potranno concorrere a portare alla ribalta l’immagine della città nel suo contesto più ampio, italiano e internazionale. La nostra è un’associazione giovane che deve crescere e sarà lieta di ricevere dai soci nuove idee e progettualità da tramutarsi in eventi e manifestazioni che ci permettano di promuovere l’immagine della nostra città portandola all’attenzione dei media».

«Raccogliamo il fermento che c'è in città»

«Spesso e volentieri le idee rimangono nella testa e non trovano realizzazione - ha dichiarato Mar - Qui invece stiamo presentando la nascita di un'associazione e di un giornale che raccolgono il fermento che c'è in città. Abbiamo seguito questa operazione e l'abbiamo accompagnata, perché chi nasce poi può iniziare a far sentire la sua voce. Questo è un sistema compiuto in grado di camminare sulle proprie gambe lavorando sulla comunicazione e sull'azione - ha continuato l'assessore - Alla base, però, c'è soprattutto la voglia di dialogare con i vari attori cittadini, compresa l'Amministrazione comunale. Un elemento fondamentale, perché in questo momento a Mestre ci sono molte potenzialità e la pro loco potrebbe diventare uno dei motori principali del suo sviluppo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento