menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I tre negozi di via Trento chiusi durante la retata possono riaprire, ma con orario ridotto

Gli investigatori hanno accertato che gli esercizi erano frequentati abitualmente dagli spacciatori di eroina arrestati a luglio. Nuova ordinanza, alle 18 dovranno abbassare le serrande

Potranno svolgere la loro attività commerciale solo dalle 8 alle 18 i tre esercizi di via Trento che erano stati chiusi nel corso della retata anti droga del 10 luglio, quando la polizia arrivò in forze nell'area della stazione di Mestre per dare esecuzione a una quarantina di ordini di custodia cautelare. In quell'occasione il questore aveva disposto per i tre negozi altrettanti provvedimenti di sospensione dell'attività validi per 30 giorni, ovvero fino all'8 agosto.

"Luogo di ritrovo di pusher"

Si tratta dell'Asian African Market, il Ma Italia s.a.s. e il Sonali alimentari frutta e verdura. Il provvedimento è stato emanato dal Comune di Venezia su richiesta della questura e motivato dal fatto che, "secondo quanto accertato dalle indagini delle forze dell'ordine, molti degli spacciatori finiti in carcere con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti sono risultati essere loro abituali frequentatori, specie in orario serale e notturno". Obiettivo dell'ordinanza è di impedire che i tre esercizi commerciali tornino ad essere luogo di ritrovo di "persone pericolose o colpite da pregiudizi di polizia per reati anche gravi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento