menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi retata, uno dei commercianti col negozio chiuso: "E' solo perché sono uno straniero"

Il 48enne nigeriano che gestisce uno degli alimentari di via Trento con attività sospesa: "E' razzismo. Io non c'entro nulla. Perché non hanno chiuso anche i negozi degli italiani?"

"Vuoi che parli? Meglio di no. Perché questa è una legge razzista. Mi hanno fatto chiudere perché sono straniero, non per altro". A parlare è il titolare di uno degli alimentari chiusi su ordinanza del questore durante la maxi retata nel centro di Mestre. Si tratta di un 48enne nigeriano in Italia dal 1992: "Ma lo sanno che ho una famiglia? Che ho 2 dipendenti? Come faranno?".

I residenti: "Finalmente, per noi era un inferno"

La sospensione dell'attività è stata disposta in base all'articolo 100 del Tulps, per cattive frequentazioni e, chissà, qualcosa di più: "Non è vero nulla - continua l'esercente - io sono uno che chi si comportava male l'ho sempre allontanato. Se sotto questo portico spacciano dovevano chiudere tutti i negozi, perché solo il mio e del kosovaro? Guarda il colore della mia pelle, è per questo".

Il ministro Salvini su Facebook: "Tutta colpa dei buonisti"

Alla richiesta di immortalare in un video queste dichiarazioni arriva un diniego: "Qui in Italia non sarei ascoltato perché sono straniero - conclude - te lo dico io. In Inghilterra sarebbe stato diverso. Avrei trovato orecchie pronte ad ascoltare. Ora la polizia avrà inviato la sua relazione a Roma, alla capitale. Avrà detto 'hai visto? Siamo stati bravi', ma hanno colpito anche chi non c'entra niente. Ma a voi cosa importa, sono straniero. Me lo merito". Per un mese il suo negozio dovrà rimanere chiuso: "E' una vera ingiustizia - conclude - questa è una legge razzista. Sono anni che sono qui e che pago le tasse. Ed è questo il ringraziamento".

Tutti i dettagli sulla retata di Mestre | FOTO, VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento