menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccola la neve nel Veneziano, tetti imbiancati e qualche disagio

Alle 6.20 i primi fiocchi di neve hanno iniziato a cadere sulla provincia lagunare. Mezzi spargisale in azione. Si segnala traffico superiore alla norma ma nessuna criticità particolare

AGGIORNAMENTO: ora non nevica più in molte località del Veneziano. Le previsioni parlano di nevicate a tratti per tutta la mattinata. Poi nel pomeriggio quest'ultime cesseranno. Le temperature rimarranno sempre prossime allo zero fino al tramonto. Poi il pericolo vero sarà costituito dalle gelate che potranno formarsi dalle 17 in poi. Sarà quindi necessaria grande prudenza nel mettersi in viaggio. Non si segnalano interventi particolari da parte dei sanitari del Suem, mentre i vigili del fuoco sono molto impegnati per la rottura di condutture dell'acqua in molte zone della città e della provincia.

------------------------------------------

E' arrivata. Stamattina alle 6.20 sono iniziati a cadere i primi fiocchi di neve su Venezia e provincia. Tanto che ora il panorama si è imbiancato in molte località lagunari. La centrale operativa dela polizia municipale a quell'ora ha fatto scattare il "Piano neve". I mezzi spargisale, attrezzati anche per spalare la neve, ora stanno percorrendo le principali arterie viarie del Veneziano. Si segnalano traffico sostenuto e alcuni disagi alla viabilità ma nessuna criticità in particolare.

 

INCENDIO SULLA LINEA TRIESTE-VENEZIA: Mattinata di passione per i pendolari che stamattina hanno preso il treno per recarsi sul posto di lavoro. La circolazione infatti è stata sospesa dalle 5.30 alle otto sulla linea ferroviaria Trieste-Venezia a causa di un incendio divampato vicino binari, nel tratto tra Bivio d'Aurisina e Monfalcone. La circolazione è ripresa dopo che i vigili del fuoco hanno terminato le operazioni di spegnimento. Di conseguenza tre regionali sono stati cancellati totalmente, e altri sei solo sul tratto interrotto. Ma i ritardi si sono fatti sentire. Il maltempo comunque mantiene difficoltosa la circolazione ferroviaria. Il primo bollettino di Trenitalia alle 11. Se stamattina i ritardi oscillavano tra i 15 minuti e gli 80, con un caso "limite" di 150, ora la situazione è in netto miglioramento.

A Venezia gli operatori di Veritas stanno spargendo sale nei punti di maggiore possibile criticità. Anche in quelli di terraferma. Il regolamento di polizia urbana obbliga gli esercenti dei negozi, i proprietari e gli inquilini di case e condomini, a sgomberare dalla neve o dal ghiaccio i marciapiedi antistanti i propri immobili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento