Giovedì, 28 Ottobre 2021
Mestre Mestre Centro / Via Giuseppe Verdi, 81

Nasce Spazio 432hz, la musica in vinile nel centro di Mestre

Negozio, ma anche punto di incontro per appassionati: così Marco Mazzolin ha messo in pratica la sua idea imprenditoriale

L'apertura era programmata per i primi di marzo, ma l'emergenza sanitaria e il lockdown hanno bloccato l'inaugurazione. Poco male, c'è stato tempo di allestire gli spazi con calma e questa settimana il negozio Spazio 432hz, nel centro di Mestre (via Verdi 81), ha iniziato ad accogliere amici e clienti, tutti con una passione in comune: quella per la musica in vinile. «A Mestre mancava un negozio di dischi come lo volevo io», dice il titolare Marco Mazzolin, trent'anni, di Marcon. «Quindi ho deciso di mettermici in prima persona. È la città giusta, la zona di via Verdi è bella e ricca di attività interessanti. Conosco l'ambiente perché colleziono da sempre, negli ultimi 5-6 anni ho cominciato a girare i mercatini e ora organizzo anche Venyl, la fiera del disco di Marghera».

Avviare un'attività in proprio è sempre una scommessa e di questi tempi, con le norme contro la diffusione del virus, è anche un rebus. «Il negozio è grande 55 metri quadri - spiega Marco - per legge può entrarci una persona ogni 25, quindi al momento possono starci due clienti alla volta. È un momento difficile, ma ne sentivo il bisogno: c'è interesse per il disco e bisogna mantenerlo vivo, servono luoghi e situazioni di condivisione. Comprare in internet va bene, ma è necessario un posto in cui entrare, fare due chiacchiere, scoprire cosa c'è di nuovo, chiedere consigli: sembra un discorso poetico, ma è la realtà».

Marco, che è laureato in filosofia, è da sempre grande appassionato di musica. «Ho trent'anni e faccio parte della generazione cresciuta con l'mp3. Quando è uscito il il MuVo della Creative sono corso a comprarlo. Ma il disco in casa mia gira fin da quando ero piccolo, c'è sempre stato il giradischi nella mia vita. Il mio genere preferito è il rock, quello uscito tra gli anni '60 e gli '80. Ma negli ultimi anni ho coiminciato ad ascoltare di tutto: hip hop, metal, jazz, elettronica».

In futuro l'attività potrebbe svilupparsi ulteriormente: «Ho in mente di organizzare dei dj set live, presentazioni di dischi e libri», dice. Spazio 432hz, dunque, oltre a essere la "casa" del vinile (nuovo, usato, da collezione), si presenta come un contenitore di idee e progetti, aperto a collaborazioni, workshop, presentazioni, piccoli live. «Lo vogliamo vivo, attivo, vivace: la matrice in comune sarà la musica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce Spazio 432hz, la musica in vinile nel centro di Mestre

VeneziaToday è in caricamento