rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Mestre Zelarino / Via Castellana

Nuovo parcheggio scambiatore in via Castellana: Mestre si fa più europea

Inaugurata stamattina l'area sotto la tangenziale: si potrà lasciare l'auto a pochi passi dal centro. L'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo: "Presto avremo duemila posti disponibili"

“Con quest’opera Mestre si avvicina ancora di più, in fatto di vivibilità e mobilità integrata e sostenibile, alle più moderne città europee”: l’assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo, ha inaugurato questa mattina con queste parole il primo dei parcheggi scambiatori ad alta intermodalità realizzati dal Comune di Venezia e Avm nell'ambito del progetto “Parcheggia e vai”: quello di via Castellana, sotto la tangenziale.

“Con l'attivazione intermodale a pagamento del parcheggio “Castellana A” che scatterà dall'1 gennaio 2013 – ha continuato Bergamo – comincerà un nuovo modo di vivere la città, con la possibilità di lasciare la propria vettura a due passi dal centro, in un parcheggio videosorvegliato e capace di offrire una serie di servizi, come ad esempio quello di potersi muovere in bicicletta, grazie alla stazione del bike sharing; o con un’auto elettrica che può anche transitare nelle ZTl, grazie al car sharing; o con l’autobus, acquistando un biglietto integrato park+bus. Per chi invece ha già un’auto elettrica ci sarà l’opportunità di poter ricaricare la vettura gratuitamente.”

“Molto presto, entro la fine di gennaio - ha ricordato il presidente di Avm Giovanni Seno - a questo si aggiungeranno altri due parcheggi scambiatori ad alta intermodalità: quelli di ‘Marghera B’ e di Santa Maria dei Battuti, per un totale di circa duemila posti auto disponibili, posti sulle altre due grandi direttrici di traffico in entrata in città. Proprio per questo, nei prossimi giorni, avvieremo una campagna di informazione sulla loro attivazione anche nei comuni limitrofi.”

Mestre, nuovo parcheggio scambiatore in via Castellana

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo parcheggio scambiatore in via Castellana: Mestre si fa più europea

VeneziaToday è in caricamento