menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Famiglia mestrina coltivava la marijuana sul proprio terrazzo

Il sequestro di quattro piante di canapa nei giorni scorsi in un appartamento di viale San Marco. A spifferare una telefonata anonima

C'era qualcuno che quella attività non la digeriva proprio e ha deciso quindi di prendere il telefono e spifferare tutto alla polizia municipale di Mestre. Una  famigliola al posto dei ciclamini in terrazza teneva quattro piante di cannabis, in piena fioritura.

Questa in soldoni l'accusa che le veniva rivolta dalla "gola profonda" che per evitare guai e perdite di tempo ha subito dopo messo giù. Gli agenti del nucleo di polizia giudiziaria della Municipale hanno quindi deciso di vederci chiaro: si sono presentati con un decreto di perquisizione e hanno suonato al campanello dell'appartamento di viale San Marco finito nel mirino.

Non ci è voluto molto per le forze dell'ordine per trovare le piantine di cannabis. Erano in bella vista nella terrazza dell'abitazione, una delle quali alta quasi due metri. Quattro vasi per quattro piante, che poi sarebbero state utilizzate per confezionare lo stupefacente. Per la famigliola inevitabile una denuncia per coltivazione non autorizzata. I quattro arbusti sono stati posti sotto sequestro.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento