Mestre Mestre Centro

Strade colabrodo dopo le piogge, raffica di segnalazioni al Comune

Il maltempo degli ultimi giorni ha messo ancora più a nudo la situazione difficile di alcune aree mestrine. Con la bella stagione via agli interventi

Le piogge pasquali hanno messo a nudo ancora una volta le condizioni in cui versano alcune strade mestrine. Del centro e della periferia. Domenica e lunedì, infatti, si sono susseguite le segnalazioni di automobilisti e pattuglie della polizia municipale riguardanti buche e pozzanghere "formato lago". Sia il sistema Iris del Comune, che gestisce gli allarmi lanciati dai cittadini, sia i rapporti delle forze dell'ordine si sono caratterizzati per una lunga lista di problemi più o meno impellenti per la viabilità.

E se alcuni automobilisti, come riportano i quotidiani locali, avrebbero intenzione anche di chiedere il rimborso a Ca' Farsetti dei danni riportati al volante delle proprie auto, la mattina di Pasqua è stata di duro lavoro per gli operai della Ecis, la società addetta alle manutenzioni stradali urgenti. Sarebbero stati utilizzati per tappare le  buche circa due quintali di asfalto fresco. Ma non basta. Alcune strade necessitano di interventi ben più importanti: via Trieste e la zona di via Righi a Marghera, piazza XXVII Ottobre, via Carducci, e via Bissuola, per esempio.

L'appalto da circa due milioni di euro per la manutenzione delle strade è già stato assegnato. Ora, come sottolinea anche l'assessore ai Lavori pubblici Alessandro Maggioni, nonostante le strettoie determinate dal patto di stabilità, con la bella stagione si dovrebbe partire a pieno regime con le riasfaltature.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade colabrodo dopo le piogge, raffica di segnalazioni al Comune

VeneziaToday è in caricamento