menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piscina Mestre

Piscina Mestre

Piscina di via Circonvallazione, si può gestire in concessione gratuita

Una decisione della giunta rivolta a chi si impegna a eseguire interventi di rigenerazione, riqualificazione e ammodernamento delle strutture

Gestire gli impianti sportivi senza pagare la concessione. Tra le strutture interessate, come stabilito da una delibera della giunta comunale approvata martedì, c'è anche la piscina comunale di via Circonvallazione a Mestre. Il provvedimento è rivolto a quei gestori che si impegnano a eseguire interventi di rigenerazione, riqualificazione e ammodernamento delle strutture, per una durata proporzionalmente corrispondente ai lavori che devono essere riconosciuti dall’ente, come aventi interesse pubblico.

I lavori da fare

Fino a questo momento a Venezia 14 impianti hanno presentato progetti di questo tipo e 6 tra questi hanno ottenuto, il mese scorso, il riconoscimento dell'interesse pubblico: seguirà l'iter per la concessione della gestione e uso della piscina comunale, dove il gestore dovrà impegnarsi a eseguire i seguenti interventi: rifacimento totale del sistema di trattamento aria e di riscaldamento dei piani vasca mediante nuova Uta (deumidificatori ad alta efficienza con recupero energetico) e rete di distribuzione dell’aria. Adeguamento normativo degli impianti elettrici esistenti, installazione di sistemi di copertura notturna delle vasche al fine di contenere la dispersione di calore dell’acqua stessa. Sostituzione di corpi illuminanti con conversione dell’impianto di illuminazione interna con elementi a basso consumo energetico, realizzazione di impianto segnapunti e contasecondi piscina grande, rinforzo strutturale trave di copertura, adeguamento impianto per pallanuoto attraverso realizzazione di rete a protezione delle pareti finestrate e messa a norma di spazio interno all’impianto per il ricovero delle attrezzature varie per la pallanuoto, cambio uso ufficio del piano terra ad ambulatorio medico e accessibilità per disabili alle vasche.

Investimenti

«Per quanto riguarda la corretta esecuzione degli interventi posti a gara - sottolinea il direttore del settore Sport del Comune di Venezia Maurizio Carlin - verrà richiesta al gestore un'apposita polizza fideiussoria a copertura del valore dei lavori e, in considerazione degli investimenti e degli interventi previsti, si ipotizza una durata contrattuale di 9 anni. Il Comune - conclude - si riserva l'uso gratuito della piscina per dieci giornate l'anno, compreso l'eventuale utilizzo delle dotazioni tecniche e dei servizi necessari alla realizzazione di eventi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento