menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le pizzerie di via Piave possono riaprire, ma con orario ridotto: chiusura obbligatoria alle 18

Sono i due locali mestrini che il 28 agosto sono stati raggiunti da ordinanza di sospensione delle attività del questore

Gli esercizi commerciali di via Piave sospesi dal questore il 28 agosto potranno riaprire solo con orario ridotto, dalle 8 alle 18. Lo comunica il sindaco di Venezia, il quale ha firmato oggi un'ordinanza che coinvolge il "Pizza Piave" e il "Buonissimi pizza e kebab" a Mestre. Il provvedimento emesso dalla questura, valido 7 giorni, era stato adottato perché gli esercizi "erano divenuti, specie in orario serale e notturno, luogo abituale di ritrovo di pregiudicati o nullafacenti".

L'ordinanza odierna, emessa su richiesta della stessa questura di Venezia, entrerà in vigore a partire da mercoledì 5 settembre ed è stata firmata ai sensi dell'articolo 54 del Testo unico degli enti locali che, al comma 4, prevede il potere del primo cittadino di "adottare provvedimenti di carattere contingibile e urgente al fine di prevenire l'insorgere di fenomeni criminosi o di illegalità". Con questo nuovo obbligo si spera, insomma, di arginare la presenza di potenziali pusher o sbandati in zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento