rotate-mobile
Mestre Mestre Centro

Morì sugli sci a Cortina, il padre: "L'assenza di cautele l'ha ucciso"

Il pm ha chiesto il rinvio a giudizio per il gestore della pista dove due anni fa morì il piccolo Andrea Rossato, che si schiantò contro un albero

Rinvio a giudizio per il gestore dell'impianto sciistico di Cortina dove due anni fa è morto il piccolo Andrea Rossato, il bambino mestrino di nove anni che a causa di un incidente mentre stava scendendo sulla pista ha perso la vita dopo essersi schiantato contro un albero. La pista non è mai più stata riaperta, nonostante non sia mai stata posta sotto sequestro. Contemporaneamente il papà di Andrea, l'ingegnere Mauro Rossato, ha dato vita a una fondazione col nome del figlio che si impegna per sensibilizzare adulti e bambini, oltre che imprenditori del turismo invernale, sulla necessità di sicurezza nello sci.

"Recentemente un altro bimbo di 9 anni ha subito un grave infortunio sulle piste andando a sbattere contro un albero a Folgarida - dichiara Mauro Rossato - Sono passati più di due anni dalla morte di mio figlio Andrea e il dolore con cui convivo quotidianamente diventa più forte ogni volta che nella cronaca leggo dell’ennesimo incidente sulle piste da sci".

Ora ci sarà il processo, la cui prima udienza è prevista per il 23 aprile: "La mano della Giustizia, che dovrebbe accertare le responsabilità e punire chi consente agli sciatori di rischiare la vita sciando, purtroppo giunge con cronico ritardo - commenta - Anche quando una vita si spezza in una pista che si presenta chiaramente insidiosa e contraria alle regole normative. La lentezza dei processi impedisce la formulazione di risposte concrete e tempestive necessarie a dare non solo esempio ma, soprattutto, imporre ai gestori di mettere in sicurezza le piste per evitare altri tragici lutti. Senza contare che, un mese prima, un altro ragazzino si era gravemente infortunato nello stesso punto e proprio a causa di tale gravissimo episodio la polizia aveva rilevato la mancanza di protezioni. Cautele mai installate. Cautele che avrebbero salvato il mio Andrea".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì sugli sci a Cortina, il padre: "L'assenza di cautele l'ha ucciso"

VeneziaToday è in caricamento