rotate-mobile
Mestre

Nega l'Olocausto, ex prof del Gritti rimosso da Commissione d'esame

Il docente finì nella bufera nel 2000 per le sue tesi negazioniste. Un post scritto su Facebook stavolta lo fa rimuovere da un liceo padovano

Nel duemila fu al centro di una polemica per le sue tesi negazioniste sull'Olocausto. Al tempo il docente insegnava all'istituto turistico "Gritti" di Mestre. Gli studenti si spaccarono tra chi difendeva il professore e chi, invece, diede vita a manifestazioni e cortei contro il razzismo. Alla fine ci fu il trasferimento a Piazzola sul Brenta.

Ora, dopo anni costellati di denunce per diffamazione nei confronti di due genitori e di ulteriori trasferimenti, la sua vicenda torna a galla nel Padovano. Il docente avrebbe dovuto presiedere la Commissione d'esame al liceo Curiel dell'Arcella. Gli studenti prima dell'inizio delle prove vanno su Internet e cercano notizie su chi sarà a giudicarli e scoprono la vicenda di tredici anni prima. In più il docente sulla sua pagina Facebook ha scritto un commento, pòoi cancellato, in cui si parlava di "menzogne propinate ai giovani".

Dopo le proteste di alcuni insegnanti, ragazzi e genitori, l’ufficio scolastico regionale ha scelto di trasferire d’urgenza il professore in un istituto di Montebelluna per la Maturità. Incarico rigettato dal professore, che ha dichiarato di non ritrattare quanto affermato, per motivi "logistici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nega l'Olocausto, ex prof del Gritti rimosso da Commissione d'esame

VeneziaToday è in caricamento