menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Vez raddoppia con nuovi spazi, giardino e spettacoli all'aperto: piano da 2,6 milioni

Lavori approvati dalla giunta comunale lungo il confine ovest della biblioteca, nel centro di Mestre. "Per riqualificare l'area a favore dei giovani". Intervento da concludere entro il 2020

Mestre si arricchisce di un nuovo intervento dedicato ai cittadini: è stato approvato dalla giunta comunale il progetto di fattibilità tecnica ed economica per l'ampliamento della biblioteca di villa Erizzo per una spesa di 2,6 milioni di euro. L'operazione si sviluppa lungo tutto il confine ovest, attraverso una ricomposizione volumetrica degli attuali magazzini, e, in parte, nell’area attualmente occupata dalla tettoia, che verrà abbattuta. Al nuovo corpo di fabbrica da dedicare a biblioteca, dotata di portico attrezzato per la lettura al livello del giardino, si potrà accedere sia dalla villa sia da un accesso indipendente.

Giardino e spettacoli all'aperto

All’esterno è prevista la realizzazione di un ampio giardino centrale, utilizzabile nella stagione più calda: ci si potrà accedere anche attraverso un nuovo ingresso carrabile di servizio in prossimità del lato sud della Foresteria, dove sarà allestito uno spazio per spettacoli e rappresentazioni all’aperto che potrà sfruttare la facciata della sala polivalente come scenografia. La struttura avrà ampie vetrate verso il giardino. La sala polivalente sarà rivestita con assi di legno, così come saranno di legno le pavimentazioni esterne ad esclusione dei percorsi carrabili (in asfalto o elementi di calcestruzzo). Completano il lavoro impianti tecnologicamente all’avanguardia. L'impegno è di consegnare l'opera alla cittadinanza entro il 2020. Il progetto architettonico, nelle successive fasi progettuali e in quella di cantiere, sarà oggetto di condivisione con la Soprintendenza, la quale ha già espresso parere consultivo favorevole alla realizzazione per stralci dell’ampliamento.

url-8-56

"Un tassello che ridisegna il centro di Mestre"

Per l’assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, si tratta di un progetto che mette al centro cultura, giovani e biblioteche: "Dopo aver aperto la Vez alla sera e nei weekend, inaugurato la Vez Junior, rilanciato la Bettini Junior, riallestito via Dante, rifornito tutte le strutture di quotidiani e riavviato il sistema di acquisti di libri, diamo risposta alla forte esigenza di nuovi spazi in villa Erizzo. Un passaggio importante che ridisegna il centro di Mestre e che prefigura anche un forte contributo alla riqualificazione del piazzale Donatori di Sangue e di via Querini. Una volta conclusi i lavori la Vez potrà ospitare più libri, più lettori e più eventi culturali". Soddisfazione anche da parte dell'assessora Francesca Zaccariotto, che parla di "un passo importante nella politica di riqualificazione urbana della città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento