menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le proteste davanti a Veritas

Le proteste davanti a Veritas

Occupano gli alloggi, ora vogliono l'acqua: proteste davanti a Veritas

Una quarantina di manifestanti davanti alla sede dell'azienda in piazzale Leonardo Da Vinci venerdì mattina. Slogan per il diritto alla casa

Una quarantina di aderenti all'Assemblea Sociale della Casa stanno manifestando davanti alla sede di Veritas di piazzale Leonardo Da Vinci a Mestre. Hanno occupato alcune case negli ultimi giorni, come otto alloggi abbandonati alle Casette in Giudecca e un appartamento a Marghera. Ora chiedono l'allacciamento dell'acqua per poterle "riportare a nuova vita", come i manifestanti avevano spiegato durante il blitz in laguna. L'operazione si inscrive all'interno di una più globale rimostranza chiamata "Acqua  Bene Comune".

Una quarantina di manifestanti quindi si sono trovati davanti alla sede mestrina dell'azienda, trovando di fronte a sé un cordone di poliziotti a difesa dell'ingresso in assetto antisommossa. Alle 11 la situazione sembrava comunque tranquilla. Urlati slogan per il diritto alla casa, che secondo i giovani che protestano dovrebbe essere un punto fermo delle politiche sociali del Comune. Una delegazione dei manifestanti è stata ricevuta all'interno della sede per parlare con i responsabili Veritas. Alla fine l'annuncio: "Allacciamenti a tutte le case con minori". Martedì prossimo ulteriore incontro per discutere degli allacciamenti a tutte le case occupate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento