menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al parco con altri pregiudicati, ma dovrebbe trovarsi dentro casa: spacciatore in carcere

Il ragazzo, un 25enne mestrino, è stato sorpreso giovedì sera nella zona verde tra via Aleardi e via Costa. Aveva diritto a muoversi solo per andare ai servizi sociali

Doveva trovarsi tra le quattro mura di casa. Nella serata di giovedì i poliziotti del commissariato di Mestre ha condotto in carcere un 25enne mestrino, che anziché trovarsi nella propria abitazione, dove stava scontando una pena per reati relativi allo spaccio di stupefacenti, era in compagnia di altri pregiudicati, nel parco pubblico tra via Aleardi e via Costa.

Il 25enne aveva avuto dall'autorità giudiziaria il permesso di uscire di casa solo per recarsi ai servizi sociali e assistenziali per adempiere al proprio programma di riabilitazione: il fatto che fosse fuori dalla zona "sicura", nonché la compagnia di certo poco raccomandabile, hanno aggravato la sua posizione.

Su disposizione del questore di Venezia, Angelo Sanna, quindi, i poliziotti del locale commissariato hanno riaccompagnato il giovane in carcere, dove dovrà scontare il residuo della propria pena, secondo le disposizioni del Tribunale di Sorveglianza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento