menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Investito in pieno dalla fiammata dell'alcol, 14enne rimane ustionato

L'adolescente stava maneggiando un flaconcino di materiale infiammabile in bagno. L'intervento in riviera XX Settembre a Mestre

Maneggia un flaconcino di alcol nel bagno della sua abitazione. Una fiammata improvvisa e l'ustione che lo raggiunge in gran parte del corpo. Emergenza nella tarda mattinata di venerdì in un appartamento di riviera XX Settembre a Mestre, quando un 14enne è stato soccorso prima dai vigili del fuoco, che si sono occupati del principio d'incendio scaturito dalla fiammata, e poi dai sanitari del 118. I quali dopo le prime ore di ricovero a Mestre, hanno optato per un trasferimento al centro Grandi Ustionati di Padova. Prima al reparto di chirurgia plastica, poi in Rianimazione.

Non è ancora chiaro cosa sia accaduto. Nel bagno c'era solo il ragazzino, mentre l'allerta è stata lanciata dal padre, che ha avvertito un botto ed è entrato nel bagno. Scioccato per l'accaduto. Pare che il giovane maneggiando quel flaconcino abbia inavvertitamente causato la fiammata, che l'ha raggiunto sul dorso e sulle braccia. Oltre che a parte del collo e dell'addome. Si tratta di ustioni di secondo grado. E' possibile che avesse in mano anche un accendino. Uno dei due genitori avrebbe avuto la prontezza di gettare il figlio nella vasca e aprire l'acqua.

Dai primi rilievi dei soccorritori, però, non sarebbero stati rinvenuti flaconcini di alcol nelle vicinanze. Evidentemente tutto è andato distrutto con la fiammata e la deflagrazione. Ma le indagini sono ancora in corso. L'attenzione ora si sposta sulle condizioni del giovane, che non sarebbe in pericolo di vita. Decisive in ogni caso le prime ore successive al ricovero. Inevitabile che in questa fase per lui la prognosi rimanga riservata. Sul posto per accertare la dinamica dell'accaduto anche una volante della questura: si tratta della stessa pattuglia che giovedì sera ha materialmente bloccato il 35enne porter bengalese accusato di aver ucciso un senzatetto alla stazione di Venezia Santa Lucia (DETTAGLI).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento