menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina in banca a Mestre: minacciano i presenti e fuggono con i borsoni pieni di soldi

I banditi sono entrati in azione nei giorni scorsi alla banca Carige di via Bissuola. In tre, a volto all'inizio scoperto, si sono fatti consegnare il denaro senza utilizzare delle armi

Durante il colpo non avrebbero nemmeno avuto la necessità di mostrare armi. O almeno i testimoni che hanno assistito all'assalto hanno riferito di non averne viste. Fatto sta che la rapina è andata comunque a segno, e il bottino sarebbe anche piuttosto ingente: si parla di una somma di denaro che si aggirerebbe tra i 5mila e i 6mila euro. 

L'assalto è scattato poco prima delle 11 di mattina di venerdì nella filiale della banca Carige di via Bissuola a Mestre. Sono 3 i criminali che hanno messo piede nell'istituto bancario. Pare che almeno all'inizio fossero a volto scoperto, tant'è vero che sembravano in tutto e per tutto dei clienti "normali" nel momento in cui hanno superato la bussola di sicurezza all'ingresso. Poi lo scenario è mutato repentinamente: con fare minaccioso i malintenzionati sono riusciti a indurre i presenti a non fare brutti scherzi, dopodiché hanno scavalcato il banco e hanno riempito un borsone con i contanti a disposizione dei dipendenti della banca. Forse i soldi si trovavano nella cassaforte, forse erano i liquidi che servivano agli addetti allo sportello. 

Fatto sta che il borsone era pieno nel momento in cui i delinquenti, che parlando hanno tradito un accento con ogni probabilità campano, hanno fatto dietrofront, riuscendo a uscire dalla banca e a dileguarsi prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. In direzione di via Vespucci. A rigor di logica, visto che è improbabile che i criminali abbiano deciso di allontanarsi a piedi, nelle vicinanze potevano contare su un'auto con un complice. In questo modo in pochi minuti la batteria era sparita nel nulla. Sul posto subito dopo si è portata la polizia, che ha raccolto le testimonianze dei presenti. Al vaglio in questi giorni anche le telecamere di sorveglianza della banca e del circondario, visto che in alcune fasi dell'assalto i criminali non avrebbero avuto paura di mostrare i propri volti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

  • Politica

    Affidato all'Europa il salvataggio delle dune degli Alberoni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento