menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina in banca a Mestre, in fuga bandito solitario armato di siringa: bottino magro

L'assalto martedì alla Deutsche Bank di riviera XX Settembre. Dipendente minacciato. Rubato circa un centinaio di euro. Il ladro entrato in azione con il volto semitravisato

Si presenta con sciarpa e cappuccio tirato su e senza guanti. Poteva sembrare un cliente all'inizio, in verità era un ladro. Un rapinatore solitario. Sulle sue tracce ci sono gli agenti della squadra mobile di Venezia, dopo che quest'ultimo martedì mattina ha messo piede nella filiale Deutsche Bank di riviera XX Settembre a Mestre e ha aggredito un dipendente.

Una volta all'interno dell'istituto ha estratto una siringa e l'ha puntata contro uno degli addetti, riuscendo con le minacce ad appropriarsi di una cassettina con all'interno dei contanti. Il bottino non sarebbe esorbitante, si aggirerebbe su un centinaia di euro circa. Forse meno. Fatto sta che, una volta ottenuto ciò che voleva, il malintenzionato ha fatto dietrofront ed è scappato. Facendo perdere le sue tracce. Immediata, verso le 10, la segnalazione alla centrale operativa della questura. Che ha inviato sul posto le volanti e gli investigatori della squadra mobile.

Sono stati eseguiti accurati sopralluoghi. Con ogni probabilità il rapinatore è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza, lasciando possibili indizi a chi sta conducendo le indagini. L'assalto non appare certo opera di un "professionista". Il fatto, infine, che non indossasse guanti potrebbe aver ulteriormente agevolato il lavoro dei poliziotti. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento